#imlovinexpo

Puntiamo in alto... direttamente in cima all'Albero della Vita!

Moko e Simo J hanno raggiunto la terrazza panoramica dell'installazione più amata di Expo

Il simbolo dell’Expo? Senza ombra di dubbio l’Albero della Vita! Due terzi di chi ha visitato Expo si è fermato a vederlo (e fotografarlo).

Solo su Instagram, si contano oltre 150.000 foto che riportano una foto con un hashtag riconducibile a questa installazione. 

Oggi Moko e Simo J hanno avuto il privilegio di salirci e provare l’emozione di vedere Expo da quasi 37 metri d’altezza.

Sono anche riusciti a conoscere le persone più inconsapevolmente fotografate di Expo. E sì perché anche anche lassù si trovano degli “Expo workers”. Mentre gli sguardi (e obiettivi) di migliaia di visitatori convergono verso l’alto… loro da una terrazza panoramica situata appena sotto la chioma dell’Albero, possono godersi lo spettacolo dei visitatori catturati dalla musica, dai giochi d’acqua, dagli effetti tridimensionali, dal lighting design e pirotecnia!

Oggi tra l'altro è un giorno importante per l’Albero della Vita. Stasera ci sarà un concerto per celebrarne il successo (tutte le info qui). I nostri inviati ne hanno parlato con Paolo Franceschetti di Consorzio Orgoglio Brescia.

Forse pochi sanno che ad avere “onore ed onere” di costruire l’Albero della Vita è stato proprio questo Consorzio che si è ufficialmente costituito il 12 dicembre 2014. Ne fanno parte, nella sua composizione “primaria”, 16 tra enti ed aziende del territorio bresciano, a cui si sono aggiunte, nei primi mesi del 2015, altre tre imprese, per un totale di 19 componenti. Sono queste aziende che hanno sostenuto interamente i costi della struttura, pari a circa 3 milioni di euro.

L’Albero della Vita nasce dal disegno michelangiolesco della pavimentazione di Piazza Campidoglio a Roma. Da questa composizione bidimensionale Marco Balich - direttore artistico anche del Padiglione Italia - ha mutuato la forma dell’Albero della Vita, trasformandolo in una grandiosa opera architettonica a metà tra monumento, scultura, installazione e macchina scenica.

Il concept e il design dell’Albero della Vita, firmati da Giò Forma, sono caratterizzati da una base, detta “gonna”, di 45 metri, da cui la struttura si innalza per 35 metri di altezza per poi allargarsi nuovamente nella chioma del diametro di circa 42 metri.

La base dell’Albero, raggiungibile attraverso una passerella sospesa sul Lake Arena, è aperta soltanto agli under 25, e permette l’interazione tra la struttura e i giovani visitatori che possono lasciare un segno del loro passaggio attraverso la loro visione del domani: "L’Albero è uno slancio rivolto al futuro, all’innovazione e alla tecnologia!"

Che ne sarà di questa installazione dopo Expo?

L’Albero della vita, così come Palazzo Italia e il Padiglione Zero resteranno ma non saranno funzionanti nel periodo di decostruzione di Expo per «ragioni di sicurezza». I lavori si dovrebbero concludere entro maggio 2016 - ha dichiarato proprio in questi giorni Giuseppe Sala - poi l’albero tornerà in funzione a partire dalla prossima primavera.

In evidenza

VIDEO

WEB RADIO

105 InDaKlubb
 
Radio Festival
 
105 Classics
 
105 Dance 90
 
MUSIC STAR Prince
 
105 HipHop & RnB
 
MUSIC STAR Elisa
 
MUSIC STAR Tiziano Ferro
 
Zoo Radio
 
105 Miami
 
Webradio 105 Rap Italia
 
MUSIC STAR Vasco
 
XMas Radio
 
105 2k & More!
 
105 Hits
 
MUSIC STAR Pino Daniele
 
MUSIC STAR Ligabue
 
105 Story
 
MUSIC STAR Coldplay
 
Radio Bau & Co
 
MUSIC STAR Zucchero
 
MUSIC STAR Jovanotti
 

Playlist tutte