Bocelli e figlio incantano l'Ariston.

Music Biz

Domenica 17 febbraio 2013

Bocelli e figlio incantano l'Ariston.

Standing ovation per il tenore toscano, l'ultimo album del quale, "Passione", è appena uscito in 75 Paesi. Applausi per l'eterea Birdy.

Bocelli e figlio incantano l'Ariston. Andrea Bocelli sil palco di Sanremo

"Un ospite che ho piacere di rincontrare qui al Festival di Sanremo": con queste parole Fabio Fazio introduce la super star musicale della finalissima. Perchè è lui, Andrea Bocelli, l'ultima vedette di Sanremo 2013. Sbarcato da Washington DC, dove ha strappato una standing ovation all'annuale National Prayer Breakfast, il popolare tenore si esibisce con l'accompagnamento del figlio Amos, pianista, nato 18 anni fa la stessa sera in cui il suo papà debuttava come concorrente sul palco dell'Ariston con il brano "Con te partirò".

Bocelli intona "La voce del silenzio", successo sanremese del 1968 composto da Mogol, Paolo Limiti ed Elio Isola, e lanciato, prima della celebre versione di Mina, da Tony Del Monaco e Dionne Warwick. Poi Amos accompagna il padre sulle note di "Love me tender", il classico di Elvis Presley datato 1956. L'ultima gemma musicale proposta dal celebre tenore, estratta come le precedenti dalla tracklist dell'album "Passione", è la popolare canzone cubana "Quizás, Quizás, Quizás", di Osvaldo Farrés. Bocelli cede il palco a Birdy, al secolo Jasmine van den Bogaerde, sedicenne di Lymington che con la sua voce, nell'agosto del 2012, ha incantato il pubblico della cerimonia di apertura dei Giochi paralimpici.

Si parla di: festival | sanremo | andrea-bocelli | diretta | foto | sanremo-2013 |

« Torna all'elenco delle notizie