Motley Crue, Tommy Lee a Sanremo con Raphael Gualazzi

Music Biz

Venerdì 14 febbraio 2014

Motley Crue, Tommy Lee a Sanremo con Raphael Gualazzi

Il Festival proporrà un accostamento bizzarro tra il batterista dei Motley Crue e il pianista sulle note di 'Nel blu dipinto di blu'

Motley Crue, Tommy Lee a Sanremo con Raphael Gualazzi Tommy Lee dei Motley Crue

Immagini stravolte. Nell’immaginario collettivo il palco di Sanremo è anche quello in bianco e nero, quello dell’eleganza di Domenico Modugno, di “Volare” (o meglio di “Nel blu dipinto di blu”) cantata a squarciagola e di una platea impellicciata e severa. Quest’anno, però, quei ricordi saranno stravolti da uno dei duetti più insoliti che si potesse immaginare: Raphael Gualazzi e Tommy Lee, batterista dei Motley Crue che balzò agli onori della cronaca anche per la sua storia d’amore con Pamela Anderson (con tanto di filmino porno amatoriale).
Nel corso degli anni, al Festival di Sanremo, di accoppiate artistiche bizzarre se ne sono viste parecchie, su tutte quella tra Emanuele Filiberto e Pupo. E all’Ariston si sono visti anche rocker puri come Brian Molko dei Placebo che, ubriaco, sfasciò la chitarra sul palco. Venerdì 21 febbraio, nella serata dedicata alle cover dei grandi cantautori, Gualazzi e Tommy Lee, accompagnati anche dai Bloody Beetroots, rinverdiranno la tradizione presentando, per altro, proprio il celebre brano di Modugno.

L’omaggio. Il “rappresentante italiano del jazz internazionale” duetterà dunque con il batterista  sulle note di “Nel blu dipinto di blu”, una delle canzoni italiane più famose al mondo. Scritta da Domenico Modugno e Franco Migliacci il brano fu presentato per la prima volta al Festival di Sanremo del 1958 proprio da un duo: lo stesso Modugno e Johnny Dorelli, vincitori di quell’edizione.

 

Si parla di: Motley-Crue | Tommy-Lee | sanremo | Raphael-Gualazzi |

Tutto su Raphael Gualazzi

« Torna all'elenco delle notizie

Potrebbe interessarti anche