Prince Michael Jackson sceglie la Tv

Music Biz

Mercoledì 20 febbraio 2013

Prince Michael Jackson sceglie la Tv

Niente musica: il primogenito del compianto re del pop debutta su Entertainment Tonight con un'intervista agli attori James Franco e Zach Braff e al regista Sam Raimi.

Prince Michael Jackson sceglie la Tv Prince Michael, 16 anni

Tale padre tale figlio? Non proprio, ma all’alba dei suoi 16 anni, anche il primogenito del compianto Michael Jackson, il giovane Prince Michael, ha deciso di approfittare del cognome altisonante e di una certa dimestichezza con le telecamere acquisita sin da piccolo proprio grazie al celebre papà, e di dare inizio alla propria ascesa nel rutilante mondo dello spettacolo. Cominciando da un colosso del piccolo schermo, Entertainment Tonight, canale nato da una costola della CBS e seguitissimo soprattutto negli Stati Uniti e in Canada. A scanso di equivoci, Prince Michael non canterà, né ballerà, due doti che papà Michael sembra aver trasmesso alla sorella del ragazzo, la 14enne Paris (come Prince figlia del re del pop e dell’infermiera Debbie Rowe), così come al piccolo di casa, Blanket.

Prince Michael, invece, ha la stoffa del conduttore, e a dirlo è la sua mentore Brooke Anderson, giovane e bella presentatrice e produttrice Tv arrivata a Entertainment Tonight dopo una lunga militanza sugli schermi - e dietro le quinte - della concorrente CNN. “(Io e Prince Michael) Abbiamo una mutua connessione”, ha dichiarato, e non senza entusiasmo, la popolare star televisiva, “e io mi sono impegnata a fare qualcosa insieme a lui”. Ultimamente, ha aggiunto la Anderson a proposito del giovane Jackson, “non ha davvero avuto bisogno di troppe indicazioni. Gli ho dato delle coordinate, ma lui ha un talento innato”.

Il banco di prova? Un’intervista, peraltro riuscitissima, secondo i più informati presenti sul set, a James Franco (“Spiderman”, “127 ore”), Zach Braff (La serie televisiva “Scrubs”) e Sam Raimi, rispettivamente interpreti e regista dell’attesissimo film “OZ the Great and Powerful”. Sarà che per l’erede del re del pop, quella del Mago di Oz è una storia molto speciale , complice la controversa pellicola musicale “The Wiz” girata nel 1978 dal suo celebre papà insieme a Diana Ross, Lena Horne e Richard Pryor sotto la direzione di Sidney Lumet e, per la parte cantata, del produttore Quincy Jones, lo stesso con il quale negli anni successivi Jackson confezionò la trilogia da Guinnes dei Primati di “Off the Wall”, “Thriller” e “Bad”.

Ma quell’intervista, presto in onda Oltreoceano, è soltanto l’inizio, perché Prince Michael è deciso a realizzare molto di più. Quanto di più? “Sto cercando di perfezionarmi come produttore, regista, sceneggiatore e attore”, ha detto il ragazzo. E se buon sangue non mente..

Si parla di: michael-jackson | figli | musica | primogenito | re | pop | entertainment | tonight | intervista |

« Torna all'elenco delle notizie