Audio

Matteo Renzi a 105 Friends: “Anche il secondo Marò tornerà a casa”

In collegamento in diretta con Tony & Ross, il Premier ha smorzato lo scontro Boschi-Bersani: “Al referendum ci saranno veri partigiani che voteranno sì e veri partigiani che voteranno no, noi rispettiamo tutti”. Gli 80 euro ai pensionati? “Stiamo studiando..”

Matteo Renzi

Matteo Renzi a 105 Friends: “Anche il secondo Marò tornerà a casa”. E’ stata una lunga intervista quella realizzata in esclusiva al premier Matteo Renzi da Tony & Ross in diretta su Radio 105 nel corso del programma 105 Friends. Il presidente del Consiglio e segretario del PD ha toccato diversi temi cruciali riguardanti la vita del nostro Paese, temi di economia e di politica interna, ma anche il caso dei Marò, un’odissea iniziata nel 2012 al largo delle coste del Kerala, in India, e non ancora giunta a una conclusione. “Oggi abbiamo fatto un percorso con pieno rispetto verso il popolo indiano e il governo indiano che continuiamo a rispettare”, ha detto il Premier su Radio 105, “Alla fine un tribunale ha ufficialmente deciso che anche il secondo Marò dovrà tornare in Italia. Per noi è un risultato fondamentale. La serietà e il rigore hanno portato a questo risultato”.

Sul tema dell’immigrazione, ha detto, “In politica estera è un momento molto dedicato: Trump è in testa ai sondaggi, le elezioni austriache. Il Brennero è stato utilizzato in modo demagogico; diamo dei numeri: gli immigrati che stanno arrivando in Italia sono il 21% in meno rispetto allo stesso giorno dello scorso anno e nel 2015 erano meno del 2014. Non è vero che c’è un’invasione, è una questione complicata: bisogna davvero aiutarli a casa loro, bisogna davvero fare investimenti in Africa, ma bisogna creare le condizioni perché non scappino da casa loro. Quando i media austriaci urlano ‘Ci stanno invadendo’, i numeri dicono un’altra cosa. Stiamo cercando di fare una scommessa un po’ più seria del giorno dopo giorno e come italiani stiamo chiedendo all’Europa ‘Facciamo un discorso un po’ meno banale del chi prende questo e chi prende l’altro’. Noi abbiamo proposto il Migration Compact. In Africa stanno andando a investire i cinesi perché gli Europei stanno lì a cincischiare. La nostra proposta all’Europa è questa: mettiamoci finalmente in condizioni di fare una scommessa sull’Africa; gli investimenti che possiamo fare ridurranno logicamente il flusso di migranti che arriveranno nel nostro Paese. Il nostro non è un meccanismo di buonismo e basta: noi stiamo facendo degli accordi di rimpatrio con i vari paesi africani perché chi non è nelle condizioni di richiedere l’asilo politico o chi ha delle possibilità nella sua terra ritorna indietro”.

Matteo Renzi a 105 Friends pt. 1:


Tasse, non si pagano più IMU e TASI. “Abbiamo cambiato tre cose”, ha confermato Renzi in diretta su Radio 105, “non si pagano più l’IMU e la TASI e questo vale per tutti. Se guadagni meno di 1500 euro netti al mese, hai gli 80 euro. Gli 80 euro non sono la panacea di tutti i mali, sono un atto di giustizia sociale. Non penserete mica che con gli 80 euro si riesca a far ripartire l’Italia, ma essere più giusti verso alcune persone, sì. Io sono contento che ci sia il tetto ai super stipendi dei dirigenti pubblici e ci siano gli 80 euro per chi non ce la fa. Ci sono poi una serie di misure per il mondo del lavoro – il super ammortamento al 140%, il credito di imposta al Sud, gli incentivi sul lavoro, l’IRAP costo del lavoro, l’IMU e l’IRAP agricola - che sono oggettivi. Si sta finalmente riducendo il quantum delle richieste che lo Stato fa alle persone. L’Europa ci ha riconosciuto la flessibilità che dovrà tenere sotto controllo il debito e andare a dare un aiuto alle famiglie e al ceto medio”.

Renzi media lo scontro Boschi-Bersani sul voto dei ‘partigiani veri’ al referendum. A proposito dello scontro tra il ministro Boschi, “colpevole” di aver dichiarato, a proposito del referendum costituzionale, che “i Partigiani veri, quelli che hanno combattuto, voteranno sì alla riforma”, Renzi ha preferito uscire dall’impasse minimizzando: “Quale sarebbe la gaffe? Non vedo gaffe nella dichiarazione del Ministro Boschi. Il PD è un partito democratico e discute su tutto. Forse ci abbiamo preso un po’ gusto perché non c’è una giornata in cui riusciamo a non discutere. Nel merito non vedo né gaffe né particolari polemiche. L’ANPI ha deciso di votare no al Referendum. E’ una posizione del tutto legittima. All’interno dell’ANPI molti partigiani che hanno fatto la resistenza voterà no, altri voteranno sì. Non vedo polemiche. Ci sono i veri partigiani che voteranno sì e i veri partigiani che voteranno no”, E ancora: “La riforma costituzionale dice che noi abbiamo il Parlamento più numeroso e più costoso del mondo. Oggi la Camera e il Senato sono un doppione. Quante volte ci siamo detti che Camera e Senato non potessero fare il ping pong. Oggi i consiglieri regionali hanno stipendi a volte superiori al Presidente degli Stati Uniti.. Nel 2018 ci saranno le elezioni, vincerà il migliore”.

Matteo Renzi a 105 Friends pt. 2:


Sulle Amministrative a Milano, ha detto: “Sala ce la fa? Non sono mica il mago Otelma. Io se votassi a Milano voterei Sala. A Sala va la mia gratitudine perché insieme a Cantone e insieme al Governo ha salvato l’Expo”.

Al posto di Equitalia, il Fisco amico. In diretta su Radio 105, Matteo Renzi ha voluto chiararire anche la posizione del Governo sulla controversa attività di riscossione dei tributi. “Cambia il metodo di Equitalia”, ha detto, “Il problema è come ha funzionato questo istituto. Per anni ci si è accaniti contro persone per una semplice disattenzione; per un semplice errore i cittadini hanno ricevuto una multa salata. Noi cambiamo il meccanismo. Io ti mando per Sms tutte le scadenze che hai, c'e un App per pagare tutto con un click. E' evidente che se fai un errore devi pagare, però c'è modo e modo”. Ma sarà un mero cambio di nome, dicono gli scettici: “No, non è che Equitalia cambia nome e basta, cambia il metodo. Il problema è come ha richiesto i soldi e come in alcuni casi ci si è accaniti, per una semplice disattenzione si devono pagare un sacco di soldi (..) Fisco amico è un meccanismo diverso, l'innovazione tecnologica non è un problema ma un'opportunità".

Gli 80 euro ai pensionati? Stiamo studiando... Sulla nuova misura riguardante i pensionati, Il Premier ha detto, “Gli 80 euro ai pensionati è una misura che stiamo studiando per vedere a quale fascia destinarli. (..) Stiamo discutendo con serietà: abbiamo un tot di soldi, ne abbiamo ottenuti di più perché siamo stati bravi a fare le Riforme, scegliamo insieme dove metterli, ma non si può fare tutto insieme".

In evidenza

VIDEO

WEB RADIO

MUSIC STAR Elisa
 
MUSIC STAR Coldplay
 
MUSIC STAR Tiziano Ferro
 
MUSIC STAR Ligabue
 
MUSIC STAR Zucchero
 
MUSIC STAR Jovanotti
 
MUSIC STAR Pino Daniele
 
105 HipHop & RnB
 
105 2k & More!
 
105 Dance 90
 
105 Classics
 
MUSIC STAR Prince
 
105 Miami
 
MUSIC STAR Vasco
 
Webradio 105 Rap Italia
 
105 InDaKlubb
 
Radio Festival
 
Radio Bau & Co
 
105 Story
 
105 Hits
 
Zoo Radio
 

Playlist tutte