Brother At Your Side

Una "nata disorganizzata"... ordinatissima!

L'intervista a Elisa, ideatrice di "Nata Disorganizzata".

Una

Elisa, 30 anni. Di lei sul suo blog Nata Disorganizzata scrive: “Vivo in Svizzera con il marito ed una gatta e anche se in casa siamo solo in due, di cose da fare ce ne sono sempre tante. Sono fuori per lavoro quasi dodici ore al giorno e capita di lavorare anche nel weekend”.

CI TIENI A SPECIFICARE CHE NON SEI UNA MANIACA DELL'ORDINE E PULIZIA... NULLA A CHE FARE CON MARIE KONDO (LA GURU DEL RIORDINO PIU' CHIACCHIERATA DEL MOMENTO) CHE GIA' IN TENERA ETA' TESTAVA METODI DI ORGANIZZAZIONE DELLA CASA?

Decisamente no, sono sempre stata parecchio disordinata. Una di quelle che non trovano mai niente, una con la scrivania effetto "ho dimenticato la finestra aperta e ci sono fogli dappertutto" e soprattutto una con la sedia al posto dell'armadio. Ricordo quando vivevo in collegio durante il periodo dell'Università che la donna delle pulizie mi diceva sempre in tono bonario "sei la più disordinata del piano, maschi compresi". Il nome Nata disorganizzata mi calza alla perfezione, lasciata a me stessa riesco a mettere a soqquadro una stanza nel giro di dieci minuti. Sono sempre stata convinta di vivere bene nella mia confusione ed invece ho scoperto di essere incredibilmente meno stressata se riesco a contenere questa tendenza al caos.

DALLE FOTO VEDIAMO CHE LA TUA GATTA E' UN'OTTIMA ASSISTENTE PER LE FACCENDE DOMESTICHE! ;-) CON IL TUO METODO SEI PER CASO RIUSCITA A COINVOLGERE IN QUESTE ATTIVITA' ANCHE IL RESTO DELLA FAMIGLIA?

Sinceramente è stato proprio il marito a darmi la spinta per migliorare la mia organizzazione a inizio convivenza. Lui è più preciso di me, ma anche lui a volte può essere disordinato, anche se la sua è più pigrizia, non una tendenza viscerale al caos come la mia. Gli piace un sacco avere un posto per ogni cosa e quindi c'è una certa soddisfazione quando riesco a trovare il modo giusto per sistemare le cose e riusciamo a mantenerlo insieme. Poi lui si occupa di polvere e aspirapolvere e soprattutto dei piatti da lavare a mano. Quando non avevamo la lavastoviglie era una cosa che mi sono sempre rifiutata di fare ed era un aiuto enorme in casa.

QUANDO E' NATO IL TUO BLOG E COME SEI ARRIVATA A CREARE IL GRUPPO FACEBOOK?

L'idea del blog è nata mentre disfavo gli scatoloni del trasloco. Prima vivevamo in un appartamento piccolo e decisamente disorganizzato. Quando ci siamo trasferiti mi sono promessa che non avrei lasciato niente al caso, che avrei trovato il posto giusto per ogni cosa e ho pensato che sarebbe stato bello poter raccontare questo percorso verso una vita più organizzata. L'idea era quella di condividere i miei tentativi e anche i miei errori, con semplicità e molta onestà, per poter aiutare o ispirare chi è alle prime armi con la gestione della casa, ma anche le più veterane che però sentono bisogno di essere più organizzate.

Il gruppo Facebook è stato un po' un'evoluzione di questa idea, con il vantaggio di essere in tante a condividere le nostre trovate geniali, i trucchi per pulire, ma anche le "stanze dell'orrore" come le chiamano alcune. Non c'è vergogna, ma solo tanta comprensione. Siamo tutte nella stessa barca, i lavori domestici bisogna farli, quello che possiamo cambiare è il nostro atteggiamento nei confronti di questa incombenza.

COSA SERVE PER ORGANIZZARE? QUALI SONO I PRIMI PASSI E GLI STRUMENTI ESSENZIALI?

Altro che cestini e contenitori, per imparare ad organizzare servono solo due cose: creatività e nessuna paura di sbagliare.

L'organizzazione è una cosa che cambia nel tempo, come cambiano esigenze e abitudini. Non esiste un metodo giusto, bisogna trovare il metodo giusto per noi ed è per questo che non si devono temere gli errori, perché ci fanno capire cosa funziona e cosa no.

Se non siamo creativi la rete è piena di idee, che offrono soluzioni per come organizzare gli spazi più diversi. La creatività ci aiuta poi a trovare nuovi utilizzi a cose che abbiamo già in casa. Prima di fare incetta di cesti e contenitori, proviamo a riciclare le confezioni usate: capiremo se un contenitore ci serve davvero e soprattutto di cosa abbiamo bisogno in termini di dimensioni e tipologia. Per chi è alle prime armi, per trovare il posto giusto dove riporre le cose bisogna rispondere a due domande: dove e quanto spesso utilizziamo una certa cosa. Un oggetto è facile da trovare (e soprattutto da riporre) se è a portata di mano nel posto dove la utilizziamo e se nello stesso spazio dobbiamo riporre più cose, mettiamo quelle di uso quotidiano dove è più facile prenderle.

GLI ISCRITTI DEL GRUPPO FACEBOOK SI SCAMBIANO TRUCCHI DAVVERO CURIOSI... QUAL E' IL CONSIGLIO PIU' UTILE E INSOLITO CHE HAI RACCOLTO?

Dritte curiose ne ho sentite parecchie, come quella di coprire la parte alta dei mobili con carta di giornale, messa in modo che resti fuori vista, per non perdere troppo tempo a spolverare e lavare. Devo invece ringraziare chi ha suggerito l'idea di usare dei sacchetti nel cesto della biancheria sporca, per dividere già la biancheria intima dal resto dei vestiti, una dritta che riduce il tempo mentre carico la lavatrice.

DI RECENTE ABBIAMO CHIESTO AI NOSTRI ASCOLTATORI DISORDINATI DI USCIRE ALLO SCOPERTO... IN TANTISSIMI HANNO PARTECIPATO AL "PRIMO CAMPIONATO DI ORDINE PERFETTO". PROVIAMO A CONVINCERLI A PRENDERE IN CONSIDERAZIONE DI METTERE IN ORDINE... QUALI SONO I TRE MOTIVI CHE DOVREBBERO MOTICARLI?

Da nata disorganizzata posso rispondere in tutta onestà che una casa ordinata riduce lo stress, in modi che una persona disordinata non si può nemmeno sognare. Io vivevo bene nel mio caos, ma non dover perdere le ore a cercare le cose, non dover impanicarsi per aver perso documenti importanti, non dover uscire a comprare quello che ci serve e poi trovarne altri due a casa è anche meglio.

Una casa ordinata si pulisce e si riordina molto più facilmente e velocemente e questo ci lascia molto più tempo per fare le cose che amiamo davvero. E quando una persona disordinata capisce tutto questo, si rende conto che riordinare casa non è più un'incombenza fastidiosa, ma un modo di voler bene alla propria famiglia e a sé stessi, perché tutti ci meritiamo di stare in un ambiente confortevole e sereno.

GRAZIE ELISA PER GLI UTILI CONSIGLI! CONTINUEREMO A SEGUIRTI! 

In evidenza

VIDEO

WEB RADIO

MUSIC STAR Ligabue
 
Radio Bau & Co
 
105 2k & More!
 
MUSIC STAR Vasco
 
MUSIC STAR Zucchero
 
MUSIC STAR Jovanotti
 
Webradio 105 Rap Italia
 
MUSIC STAR Prince
 
MUSIC STAR Elisa
 
105 Story
 
105 Hits
 
MUSIC STAR Pino Daniele
 
105 InDaKlubb
 
105 HipHop & RnB
 
MUSIC STAR Tiziano Ferro
 
Radio Festival
 
Zoo Radio
 
105 Classics
 
105 Dance 90
 
105 Miami
 
MUSIC STAR Coldplay
 

Playlist tutte