Rita Ora, la "Rihanna britannica"

Rita Ora, 21 anni
In Inghilterra, il suo Paese adottivo, già la chiamano la “Rihanna britannica”, e Oltremanica come Oltreoceano non si fa che parlare di lei, del suo singolo di debutto “R.I.P.”, del sodalizio artistico con il potente consorte di Beyoncé, il rapper e produttore Jay-Z, e dei suoi flirt con personaggi di spicco dello show business a stelle e strisce, quello con il fuoriclasse della scena urban Drake, e quello, ben più chiacchierato, con il fratellino delle turbolente sorelle Kardashian. E’ Rita Ora, al secolo Rita Sahatçiu Ora, una ragazza di origine albanese nata ventuno anni fa a Pristina, nell’ex Yugoslavia, e scampata alla persecuzione etnica del dittatore Milosevic grazie a una fuga rocambolesca organizzata dalla sua famiglia, che nel 1991 decise di stabilirsi a Londra per ricominciare daccapo. Fu un inizio difficile, ha confessato Rita: “Mio padre cominciò a lavorare nei ristoranti, e mia mamma, che a casa (In Kosovo, ndr) era un dottore, (a Londra) non parlava inglese. Lei dovette ristudiare tutto, imparare l’inglese e crescere me, mio fratello e mia sorella (..) Ora è una psichiatra e ha un proprio reparto a Londra”. E, fatalità, Rita è una “newcomer”, una nuova promessa dell’r&b. Merito del suo talento, degli studi nella prestigiosa Scuola di teatro di Sylvia Young (Nel 2004 Rita ha girato il suo primo film intitolato “Spinvs”) e della lunga gavetta canora nei club londinesi. E’ stato infatti in occasione di un’esibizione in un bar alla moda che il braccio destro di Jay-Z, Jay Brown, l’ha notata. “Gli ho spedito della musica”, ricorda Rita, “e lui mi ha chiesto di volare fino a New York. E’ successo due settimane dopo il mio diciottesimo compleanno..ero così nervosa..ma la cosa buona era che non sapevo che stavo per incontrare Jay-Z. Se lo avessi saputo probabilmente mi sarebbe venuto un colpo durante il viaggio in aeroporto. E’ stata una sorpresa. Mi era stato detto che avrei incontrato il suo team. Sono entrata nella stanza e lui era lì. Indossava una maglietta dei Run D.M.C., e siccome pioveva io ero fradicia dalla testa ai piedi”. Ebbene, da quel giorno Jay-Z è il manager di Rita, “un capo meraviglioso”, conferma la cantante, ben consapevole del fatto che la superstar di Brooklyn le sta aprendo tutte le porte. Ancora una volta grazie a lui, infatti, Ms. Ora ha conosciuto personaggi come Drake e Tinie Tempah, rispettivamente autore e rapper nel singolo “R.I.P.”, come KanYe West e Beyoncé, che si mormora stiano collaborando al suo album di debutto, e come il leggendario Stevie Wonder, incontrato nel backstage di un concerto. Un grande inizio, insomma, ma per una “rifugiata” come Rita, anche un sorprendente lieto fine.

In evidenza

VIDEO

WEB RADIO

105 HipHop & RnB
 
105 InDaKlubb
 
105 Dance 90
 
Radio Bau & Co
 
MUSIC STAR Prince
 
Webradio 105 Rap Italia
 
MUSIC STAR Tiziano Ferro
 
105 Story
 
105 Hits
 
MUSIC STAR Elisa
 
MUSIC STAR Vasco
 
Radio Festival
 
MUSIC STAR Coldplay
 
MUSIC STAR Ligabue
 
MUSIC STAR Jovanotti
 
MUSIC STAR Zucchero
 
Zoo Radio
 
105 Classics
 
MUSIC STAR Pino Daniele
 
105 Miami
 
105 2k & More!
 

Playlist tutte