Olimpiadi 2012: il tedoforo Will.i.am non piace agli inglesi

L'attore Daniel Craig e il tedoforo d'eccezione Will.i.am

In scaletta il video di James Bond voluto da S.M.

Tutti pazzi per le Olimpiadi 2012. Per la terza volta nella storia, dal 27 luglio al 21 agosto 2012, gli attesissimi Giochi olimpici si terranno a Londra, città che nel lontano 2005, in occasione della votazione ufficiale del Comitato Olimpico Internazionale (CIO), ebbe la maglio su Mosca, New York, Madrid e Parigi. Come da copione, e nonostante la crisi economica, la capitale britannica si sta rifacendo il trucco, e numerosi vip, così come un nugolo di sudditi benemeriti, si stanno avvicendando nel ruolo di tedofori attraversando il lungo e il largo il Regno Unito. E se il più applaudito tra gli sportivi è risultato essere anche in questa circostanza il calciatore David Beckham, il primato per il momento più imbarazzante è toccato all’atleta paraolimpico David Follett, che impegnato in una difficile staffetta sulla sedia a rotelle in quel di Great Torrington, nel Devon, ha visto spegnersi improvvisamente la propria fiaccola. Un odioso guasto tecnico, come hanno spiegato gli esperti, ma anche un altro primato per la Vecchia Inghilterra. Bazzecole se confrontate all’imprevisto attacco mediatico subito dall’eccentrico Will.i.am, leader del gruppo rap californiano dei Black Eyes Peas. Anche il popolare hitmaker afroamericano, noncurante del fatto che il ruolo di tedoforo sia tradizionalmente assegnato – su segnalazione di parenti, amici o intere collettività – a cittadini che in qualche modo hanno dato un contributo alla comunità d’appartenenza, ha voluto partecipare alla corsa verso Londra percorrendo una tratta nei pressi di Taunton, nella Contea di Somerset, con una fiaccola sponsorizzata e per giunta senza mai distogliere lo sguardo dal proprio telefonino. Ma è stato proprio l’entusiasmo per quell’impresa tanto agognata l’autogol del rapper, il quale, dopo aver condiviso l’esperienza su Twitter, si è visto attaccare con una certa veemenza dai propri “follower” d’Oltremanica. Come tal Max Zannon, che ha scritto: “Cosa ha mai fatto (Will.i.am, ndr) per l’Inghilterra? Più eroi locali, per favore”. O come Tiff Rossington, che ha tuonato: “Non è Will.i.am. americano? Non ho nulla contro di lui, ma non dovrebbero essere gli inglesi a portare la torcia olimpica?”. O ancora come i severi Niamh Byrne (“Will.i.am non ha rispetto per le Olimpiadi. Portare la torcia ‘messaggiando’ con il cellulare è stato inappropriato”) o Hannah Millard (“Will.i.am, che idiota, spegni quel telefono!”). Imprevisti a parte, la lunga marcia su Londra durerà fino al 27 luglio, quando, consumata la pirotecnica cerimonia d’apertura ideata e diretta dal regista premio Oscar Danny Boyle (“The Millionaire”, “Trainspotting”, “The Beach” ecc..), i giochi olimpici 2012 avranno finalmente inizio. Non prima, però, che i sudditi abbiano visto in anteprima mondiale il mini film che Sua Maestà la regina Elisabetta II d’Inghilterra ha ordinato a Sir Daniel Craig nei panni di James Bond, l’Agente 007 con licenza di uccidere.

In evidenza

VIDEO

WEB RADIO

Radio Bau & Co
 
MUSIC STAR Zucchero
 
105 Dance 90
 
MUSIC STAR Tiziano Ferro
 
105 Classics
 
105 HipHop & RnB
 
MUSIC STAR Vasco
 
105 Story
 
105 2k & More!
 
MUSIC STAR Prince
 
105 Hits
 
MUSIC STAR Pino Daniele
 
MUSIC STAR Jovanotti
 
MUSIC STAR Ligabue
 
105 Miami
 
Radio Festival
 
105 InDaKlubb
 
Webradio 105 Rap Italia
 
MUSIC STAR Coldplay
 
MUSIC STAR Elisa
 
Zoo Radio
 

Podcast tutti

Playlist tutte