La "resurrezione" di Elvis

Due colossi tecnologici mettono in cantiere il ritorno di Marilyn Monroe e The King

Elvis Presley sarà ancora protagonista grazie alla tecnologia

Due colossi tecnologici mettono in cantiere il ritorno di Marilyn Monroe e The King

In principio fu Nat King Cole. Era il 1992, quando la figlia del leggendario artista afroamericano riportò virtualmente in vita il suo celebre papà duettando insieme a lui sulle note del classico “Unforgettable” dinnanzi all’illustre platea dei Grammy Awards. Poi, fu la volta di Bono Vox, che qualche anno dopo si cimentò in una cover di Cole Porter, la sempreverde “I've Got You Under My Skin”, evocando la voce e l’immagine del compianto Frank Sinatra. Da allora, si sa, la tecnologia digitale ha fatto passi da gigante, al punto che il filone “3D”, molto apprezzato dal grande pubblico pop/rock come da quello del grande schermo (basti pensare agli show dei Gorillaz, ai film d’animazione e a successi cinematografici come “X-Men”, “Avatar” e “Benjamin Button”), sta per restituire la vita, sebbene virtuale, sotto forma di ologramma, ad alcune icone dell’intrattenimento. E’ già successo al Coachella Festival del 2012, quando il rapper Snoop Dogg è salito sul palcoscenico per esibirsi al fianco di un suo vecchio collega e amico scomparso nel 1996, il pioniere del rap-game west-coast Tupac Shakur. Il merito è del colosso Digital Domain Media Group, società responsabile di questo piccolo miracolo (tecnologico) e presto al fianco della Core Media Group nella creazione di una vera e propria serie di “resurrezioni” eccellenti. A cominciare da Elvis e Marilyn Monroe, due miti ineguagliabili diventati delle autentiche galline dalle uova d’oro. Lo ha confermato Jack Soden, il boss della Elvis Presley Enterprises, società che si occupa di far fruttare il marchio “Elvis Presley”: “I suoi fan (di Presley, ndr) di sempre saranno eccitatissimi, e il nuovo pubblico scoprirà quanto è elettrizzante vedere Elvis che si esibisce..”. Elettrizzante per gli ammiratori, ma anche per i beneficiari degli introiti di questa operazione, che, è facile fare previsioni, faranno una montagna di soldi. Non è un segreto infatti che, soltanto online e su mobile, Elvis vanta 6 milioni di fan su Facebook, più di 5 milioni di visitatori unici del sito Elvis.com e un ammontare di download delle App ufficiali che ha già superato le 70mila unità. Ma c’è di più, perché la lista dei potenziali redivivi dello show-biz è lunga. E, fatalità, va a braccetto con quella dei defunti più remunerativi, primo fra tutti Michael Jackson, che nel 2011 ha fatto incassare agli eredi oltre 170 milioni di dollari. Dietro di lui ci sono Elvis, Marilyn Monroe, Marlon Brando e tutti quei musicisti – Jackson, John Lennon, Kurt Cobain, Johnny Cash, Ray Charles, Amy Winehouse ecc.. - che hanno continuato a fruttare anche dopo la loro scomparsa. La vera rivoluzione 3D è appena cominciata.

In evidenza

VIDEO

WEB RADIO

MUSIC STAR Prince
 
Webradio 105 Rap Italia
 
Zoo Radio
 
Radio Bau & Co
 
MUSIC STAR Tiziano Ferro
 
105 Hits
 
105 Dance 90
 
MUSIC STAR Ligabue
 
Radio Festival
 
105 InDaKlubb
 
105 HipHop & RnB
 
105 2k & More!
 
MUSIC STAR Pino Daniele
 
MUSIC STAR Vasco
 
MUSIC STAR Zucchero
 
105 Miami
 
105 Classics
 
MUSIC STAR Coldplay
 
MUSIC STAR Elisa
 
105 Story
 
MUSIC STAR Jovanotti
 

Podcast tutti

Playlist tutte