Elio e le Storie tese "chierichetti" a Sanremo

E' anche la musica in gara la grande protagonista del Festival 2013. Ovazione per il divo israeliano Asaf Avidan.

Elio si esibisce sul palco vestito da chierichetto

E' anche la musica in gara la grande protagonista del Festival 2013. Ovazione per il divo israeliano Asaf Avidan.

Con il debutto dei sette Artisti e dei quattro Giovani non proposti al pubblico nella serata di lunedì, peraltro decollato dopo il commovente tributo di Beppe Fiorello a Domenico Modugno, è stata ancora una volta la musica la grande protagonista della seconda serata del Festival. Contrariamente alle previsioni di Anna Oxa, apparsa in Tv piuttosto inferocita dopo la notizia della propria eliminazione dalla gara canora, sembra infatti che i punti di forza di questo Sanremo siano il senso della misura e il buon umore profuso dai conduttori, nonché, miracolo in questo turbolento 2013, la musica italiana. A cominciare dai Modà, amatissimi dai giovani internauti e dal pubblico radiofonico, che torneranno a gareggiare nelle prossime sere con “Se si potesse non morire”. A Checco Silvestre e soci sono seguiti il poeta Cristicchi, in gara con “La prima volta (che sono morto)”, la sofisticata Malika Ayane (“E se poi”), tra i favoriti di questa edizione, i partenopei Almamegretta con “Mamma non lo sa”, Max Gazzé con il brano “Sotto Casa”, l’incantevole ex star di Amici Annalisa con “Scintille”, e naturalmente Elio (“La canzone mononota”), in lizza a Sanremo a 17 anni dalla precedente indimenticabile partecipazione con “La terra dei Cachi”. E se, prodigiose rotondità a parte, il nuovo intervento della top Bar Rafaeli non sembra aver portato altro che una nuova battuta della Littizzetto (“Così traforata”, le ha detto la comica, “stai attenta che ti vengono i colpi d'aria”), quando Fazio ha salutato i Ricchi e Poveri, grandi assenti della serata a causa della scomparsa, improvvisa, del figlio 23enne di Franco Gatti, la commozione in sala è diventata palpabile. Come palpabile era l’emozione che ha accompagnato la performance della star israeliana Asaf Avidan sulle note di una vibrante versione acustica della sua One Day (Reckoning Song). Infine, poco prima della mezzanotte è arrivata la gara dei Giovani, culminata nella vittoria di Renzo Rubino (“Il postino (Amami uomo)” e dei Blastema (“Dietro l’intima ragione”) su Irene Ghiotto e Il Cile. Il sipario si è chiuso dopo un nuovo contributo di Beppe Fiorello, che è tornato, su richiesta di Fazio, a vestire i panni di Modugno intonando “Vecchio Frac”.

In evidenza

VIDEO

WEB RADIO

MUSIC STAR Vasco
 
MUSIC STAR Pino Daniele
 
105 Dance 90
 
MUSIC STAR Coldplay
 
105 2k & More!
 
Webradio 105 Rap Italia
 
MUSIC STAR Jovanotti
 
105 Story
 
105 Hits
 
Radio Bau & Co
 
MUSIC STAR Prince
 
MUSIC STAR Ligabue
 
105 InDaKlubb
 
Radio Festival
 
MUSIC STAR Tiziano Ferro
 
MUSIC STAR Zucchero
 
105 Classics
 
Zoo Radio
 
105 HipHop & RnB
 
105 Miami
 
MUSIC STAR Elisa
 

Podcast tutti

Playlist tutte