Beyoncè canterà Amy Winehouse

Scelta dal marito Jay-Z per interpretare un brano della colonna sonora del film "Il Grande Gatsby", la souldiva texana intonerà la sua versione di "Back To Black".

Beyoncé Giselle Knowles-Carter, 31 anni

Scelta dal marito Jay-Z per interpretare un brano della colonna sonora del film "Il Grande Gatsby", la souldiva texana intonerà la sua versione di "Back To Black".

Un brano della colonna sonora del film Il Grande Gatsby, remake - diretto da Baz Luhrmann - della leggendaria pellicola basata sul classico di F. Scott Fitzgerald, è stato affidato all’ugola di Beyoncè, che intonerà, al fianco dell’eclettico rapper e cantante degli Outkast Andre ‘3000’ Benjamin, la cover di un “classico” della compianta Amy Winehouse, la struggente Back To Black. Lo ha spifferato un misterioso rappresentante della Interscope Records interpellato dal magazine online E! News, secondo il quale il brano sarebbe già stato registrato e offrirebbe “un’interpretazione molto diversa dalla versione (originale, ndr) di Amy”. La canzone – una hit in tutto il mondo oltre che la title-track del premiatissimo secondo album della Winehouse - è stata proposta a Beyoncé da suo marito, il rapper di Brooklyn Shawn ‘Jay-Z’ Carter, produttore esecutivo della colonna sonora del film. E se da una parte la souldiva texana, neomamma della piccola Blue Ivy, sta completando in studio di registrazione il quinto album solistico anticipato dal singolo emerso dagli abissi della rete un paio di settimane fa e intitolato Bow Down/I Been On, dall’altra c’è l’attesissima colonna sonora del Grande Gatsby, film che aprirà il Festival di Cannes di quest’anno. Il nuovo colossal firmato dal regista, sceneggiatore e produttore australiano Baz Luhrmann, lo stesso che nel 1996 conquistò le sale cinematografiche con “Romeo + Giulietta” e che nel 2001 batté tutti i record di botteghino con il musical “Moulin Rouge!”, sarebbe dovuto arrivare nelle sale a Natale. Uscirà invece il 10 maggio in USA e il 16 in Italia proprio a causa della colonna sonora, un’opera ambiziosa curata da uno dei personaggi più influenti del music-biz afroamericano, Jay-Z, e attualmente ancora in lavorazione. Come ha promesso Luhrmann alla stampa, il disco snocciolerà canzoni realizzate “dai più grandi artisti contemporanei”. Canzoni che, insieme a un super cast capitanato da Leonardo Di Caprio nei panni del giovane e misterioso milionario Jay Gatsy, Tobey Maguire in quelli del veterano Nick Carraway, Carey Mulligan nel ruolo della bella Daisy, ma anche di Joel Edgerton, Isla Fisher, Jason Clarke e Adelaide Clemens, contribuiranno a promuovere questa pellicola costata 127 milioni di dollari tra giovani e giovanissimi fan delle scene musicali pop, rock e urban. Curioso per la nuova versione cinematografica di un classico della letteratura americana del Novecento. Per l’esattezza la quarta versione, una produzione imponente che potrebbe mandare in soffitta quella muta del 1926 con Warner Baxter, così come quella con Alan Ladd del ’48 e naturalmente quella - celeberrima - del ’74, diretta da Jack Clayton su una sceneggiatura di Francis Ford Coppola e interpretata da Mia Farrow e Robert Redford.

Segno dei tempi, “Il grande Gatsby” di Luhrmann, pur fedele all’omonimo romanzo di F. Scott Fitzgerald, sarà tecnologicamente e musicalmente all’avanguardia, complici l’eclettico compositore scozzese Craig Armstrong, il rapper Jay-Z insieme al suo fedele collaboratore Jeymes Samuel e ai suoi pupilli KanYe West e Frank Ocean protagonisti dell’hit-single “No Church In The Wild”, a un sorprendente Jack White (White Stripes) sulle note di “Love Is Blindness” degli U2, ai Filter impegnati nella cover di un classico dei Turtles intitolato “Happy Together”, ai Florence + the Machine con la loro “Bedroom Hymns”, nonché, secondo quanto spifferato dall’attrice Adelaide Clemons, a inediti del folletto di Minneapolis Prince e - notiziaaffatto confermata (!) - di Lady Gaga. Cosa ci azzecchi, come si dice, un’infornata di modernissime hit mangia-classifiche con un’epopea ambientata nella lasciva e pericolosa New York anni Venti, lo scopriremo presto. Del resto non fu proprio Baz Luhrmann, oltre 10 anni fa, a stregare le platee di tutto il mondo scommettendo su un pionieristico azzardo narrativo che accostava cover di successi pop alla storia dell’amore impossibile tra la bella Satine (Nicole Kidman) e il giovane artista bohémien (Christian, interpretato da Ewan McGregor) nella cornice parigina della Belle Epoque? Quella, è vero, era un’altra storia. In un altro continente. Ma anche una storia che, fatalità, si consumava soltanto una manciata di anni prima che Nick Carraey, tornato dalla Prima Guerra, si stabilisse a Manhattan nell’appartamento accanto a quello del misterioso Jay Gatsby. Il Grande Gatsby.

In evidenza

VIDEO

WEB RADIO

105 2k & More!
 
Radio Bau & Co
 
MUSIC STAR Tiziano Ferro
 
105 Dance 90
 
105 Hits
 
MUSIC STAR Prince
 
Radio Festival
 
Webradio 105 Rap Italia
 
MUSIC STAR Elisa
 
MUSIC STAR Zucchero
 
105 InDaKlubb
 
MUSIC STAR Vasco
 
105 Miami
 
MUSIC STAR Coldplay
 
MUSIC STAR Ligabue
 
MUSIC STAR Jovanotti
 
MUSIC STAR Pino Daniele
 
105 HipHop & RnB
 
Zoo Radio
 
105 Story
 
105 Classics
 

Playlist tutte