Gianna Nannini racconta il suo tour: «Sarà pazzesco»

Alla vigilia del primo concerto la rocker racconta i preparativi dello show e la sua perenne voglia di fuga

Gianna Nannini, classe 1954

Alla vigilia del primo concerto la rocker racconta i preparativi dello show e la sua perenne voglia di fuga

Si apre venerdì al Palalottomatica di Roma l’Inno Tour di Gianna Nannini, che sabato 4 maggio concluderà all’Arena di Verona le tappe italiane per proseguire all’estero.
La rocker senese promette uno spettacolo «pazzesco».

«Canto per due ore su un’emozione di luci abbinate ai brani, con questi archi che rappresentano il tempio di tutte le religioni, da cui si esce invece che entrare», ha raccontato in un’intervista a Il Messaggero.
«Volevo partire da Roma per aggiungere un tempio in più. E poi ho debuttato al teatrino di Trastevere, amavo Gabriella Ferri, che ho conosciuto per la strada come Renato Zero, perciò sono legata alla città».

Insieme a Gianna nei concerti (con pochi effetti speciali per mantenere tutta l’attenzione sulla musica) ci sarà una band internazionale, con Davide Ferrario, Davide Tagliapietra e Milton McDonald alle chitarre, Mylious Johnson alla batteria e Alex Klier al basso.
«Ho sempre lavorato con musicisti che mettevano le loro differenze culturali sulle mie canzoni, mi viene facile relazionarmi agli altri» ha proseguito «Stavolta però sono meravigliata dalla combinazione che si è creata: in genere il rock ‘n’roll riesce bene se si suona insieme da tanti anni, invece noi non abbiamo niente da invidiare ai Foo Fighters».

Nonostante l’arrivo della figlia Penelope, circa due anni fa, la star resta un’inguaribile ribelle. «Continuo a correre rischi: infatti su questo palco mi sono fatta male subito. Ho sbattuto la testa contro lo schermo e non ci vedo bene da un occhio, ma sto migliorando. Il tour è un pericolo continuo, con la musica vado in trance e il pubblico mi seguirà».
«Il mio sogno» conclude «è sempre stato scappare da casa, anche ora, a tanti anni da quando l’ho fatto davvero. Sognavo di scappare con un’Ape perché il “mi babbo”, con l’Ape, andava a vendere paste e pasticcini. Ora scappo in tour con bambina, assistente e baby sitter su un motorhome, una specie di casa viaggiante».

In evidenza

VIDEO

WEB RADIO

MUSIC STAR Jovanotti
 
MUSIC STAR Elisa
 
MUSIC STAR Prince
 
105 Classics
 
Webradio 105 Rap Italia
 
MUSIC STAR Zucchero
 
MUSIC STAR Coldplay
 
Radio Bau & Co
 
105 Story
 
105 2k & More!
 
Zoo Radio
 
105 HipHop & RnB
 
105 Dance 90
 
MUSIC STAR Tiziano Ferro
 
105 Hits
 
Radio Festival
 
MUSIC STAR Vasco
 
MUSIC STAR Pino Daniele
 
MUSIC STAR Ligabue
 
105 Miami
 
105 InDaKlubb
 

Podcast tutti

Playlist tutte