Fabri Fibra: la solidarietà dei colleghi

Dopo l'esclusione del rapper dal Concerto del Primo Maggio gli artisti italiani prendono le sue difese

Fabri Fibra, 36 anni

Dopo l'esclusione del rapper dal Concerto del Primo Maggio gli artisti italiani prendono le sue difese

Sono in molti i cantanti ad essersi schierati in difesa di Fabri Fibra, escluso dal Concertone del Primo Maggio.

I testi del rapper erano stati infatti accusati di sessismo e misoginia dall'associazione “Donne in rete contro la violenza”, che aveva preteso e ottenuto l’esclusione dell’artista da parte dei Sindacati Confederati (CGIL, CISL e UIL), organizzatori dell’evento.

Jovanotti ha parlato di censura: «Mi sembra assurda questa censura a Fabri Fibra da parte del minculpop dei sindacati. Fibra è un acceleratore di immagini, la sua è arte».

Anche Elio e le Storie Tese hanno preso posizione sulla loro pagina Facebook: «Elio e le Storie Tese sono contrari a ogni tipo di censura e quindi anche a quella preventiva imposta a Fabri Fibra, al quale manifestano solidarietà artistica».

Fabri Fibra ha commentato l’esclusione prima con una lettera alla versione italiana dell’Huffington Post, poi sulla sua pagina Facebook,  puntando il dito contro le logiche diplomatiche del Concertone del Primo Maggio: «Nel 2013, per alcuni, il rap e i suoi meccanismi artistici sono ancora da interpretare e da capire fino in fondo. Qualcuno voleva che io suonassi e qualcuno no. Nonostante il tentativo, non si fa nulla. Il Primo Maggio è ancora soggetto a certi schemi che in altri circuiti live non ci sono o comunque non ci sono più. Penso in ogni caso che i concerti siano una bella occasione per i ragazzi di vivere esperienze musicali reali».

Tra gli accusatori dei sindacati c’è anche Frankie Hi-Nrg che a loro proposito parla di “casta”: «Possibile che si inviti un artista senza conoscerlo? Può il sindacato non sapere cosa fanno i cantanti, o rapper che si voglia, che sta per portare sul palco. Anche questo è uno specchio per l’Italia».

Forte infine la reazione dell’artista hip hop Marracash che, intervistato dal quotidiano La Repubblica, ha preso una posizione netta e controversa: «Sono deciso a boicottare il Concertone del Primo Maggio: non lo vedrò in tv perché la decisione di cancellare l’esibizione di Fabri Fibra è uno smacco nei confronti di tutto l’hip hop, anche se colpisce lui e del tutto ingiustamente».

In evidenza

VIDEO

WEB RADIO

MUSIC STAR Elisa
 
105 Miami
 
105 Story
 
MUSIC STAR Prince
 
MUSIC STAR Pino Daniele
 
105 2k & More!
 
105 Classics
 
MUSIC STAR Jovanotti
 
105 Hits
 
MUSIC STAR Zucchero
 
105 Dance 90
 
MUSIC STAR Tiziano Ferro
 
MUSIC STAR Vasco
 
Zoo Radio
 
MUSIC STAR Coldplay
 
105 HipHop & RnB
 
105 InDaKlubb
 
Radio Festival
 
Webradio 105 Rap Italia
 
MUSIC STAR Ligabue
 
Radio Bau & Co
 

Playlist tutte