Jazz, pop e cinema: il ritorno di Lady Gaga è - quasi - servito!

Avvistata alla prima del "Grande Gatsby" e protagonista di un'esibizione jazz a sorpresa nella sua Manhattan, la superstar si prepara alla grande rentrée. Con due album e un film (splatter).

Lady Gaga, classe 1986

Avvistata alla prima del "Grande Gatsby" e protagonista di un'esibizione jazz a sorpresa nella sua Manhattan, la superstar si prepara alla grande rentrée. Con due album e un film (splatter).

Il ritorno di Lady Gaga è - quasi - servito. Finalmente abbandonata la sedia a rotelle e archiviato il lungo e sofferto ritiro dalle scene iniziato l’indomani dell’operazione all’anca destra che la costrinse, all’inizio del 2013, a cancellare l’ultima tranche del faraonico “Born This Way Ball Tour”, Ms. Gaga si sta preparando alla grande rentrée, ritorno agognato dalla cantante americana di origine siciliana tanto quanto dai suoi “Little Monster”, così ama chiamare i fan, e dall’etichetta discografica che la tiene sotto contratto, il colosso Universal. Prima un blitz del tutto inaspettato alla premiere del film “Il grande Gatsby”, appuntamento glamour gremito di stelle del firmamento a stelle e strisce, e poi un’esibizione a sorpresa al Rose Bar, palcoscenico del lussuoso Gramercy Park Hotel, nel cuore della Grande Mela, deputato alla musica jazz. Lì Gaga ha sorpreso il pubblico del suo grande amico Brian Newman, illustre trombettista jazz cresciuto all’ombra di mostri sacri come Frank Sinatra e Tony Bennett e già visto con l’eccentrica popstar nel famigerato special televisivo della BBC “A Very Gaga Thanksgiving”. Come sempre tutt’altro che sobria, se non altro nel look, la cantante ha duettato con Newman sulle note di un classico di George e Ira Gershwin del ’26, “Someone To Watch Over Me”. “Grazie alla sola e unica Lady Gaga per essere venuta stasera e per aver cantato una canzone!”, ha twittato il musicista dopo l’applauditissima performance.

In arrivo “Artpop”, un album jazz e il film “Machete Kills”. Sarà un caso, ma questa nuova prova artistica dell’eclettica Gaga arriva qualche settimana prima che lei e il leggendario Tony Bennett, con il quale la cantante duettò nel 2011 in una nuova versione dello standard d’inizio Novecento "The Lady Is a Tramp", rientrino in studio di registrazione per realizzare nuovi brani insieme, forse addirittura un intero jazz-album. Ciò non toglie che, come ha ripetuto più volte il manager di Stefani Joanne Angelina Germanotta, questo il vero nome di Lady Gaga, entro la fine dell’anno arrivi “Artpop”, il terzo album della popstar, probabilmente prodotto da personaggi di spicco della scena elettronica internazionale guidati dal direttore musicale del “Born This Way Ball Tour”, il messicano Fernando Garibay. Come si dice, chi vivrà vedrà. Quel che è certo è che dopo l’estate nei cinema arriverà “Machete Kills”, pellicola splatter diretta da un vero e proprio discepolo di Quentin Tarantino, Robert Rodriguez (“Sin City”, “Spy Kids”, “Grindhouse”, “Four Rooms”), e nella quale Lady Gaga reciterà (nel ruolo dell’eccentrica La Chameleón) con Jessica Alba, Danny Trejo, Antonio Banderas, la bellissima Zoe Saldana, Cuba Gooding Jr., Charlie Sheen e persino Mel Gibson.

In evidenza

VIDEO

WEB RADIO

MUSIC STAR Zucchero
 
Zoo Radio
 
MUSIC STAR Coldplay
 
105 Miami
 
MUSIC STAR Prince
 
MUSIC STAR Ligabue
 
MUSIC STAR Elisa
 
105 Dance 90
 
Radio Bau & Co
 
105 Classics
 
105 2k & More!
 
105 InDaKlubb
 
MUSIC STAR Pino Daniele
 
105 Hits
 
MUSIC STAR Vasco
 
105 HipHop & RnB
 
MUSIC STAR Tiziano Ferro
 
105 Story
 
Radio Festival
 
Webradio 105 Rap Italia
 
MUSIC STAR Jovanotti
 

Podcast tutti

Playlist tutte