John Legend, "soul man" a Milano

Sul palco il 9 luglio, la superstar di Springfield, presto consorte della modella Chrissy Teigen, presenterà i suoi cavalli di battaglia e i brani del nuovo album "Love in the Future".

John Legend, classe 1978

Sul palco il 9 luglio, la superstar di Springfield, presto consorte della modella Chrissy Teigen, presenterà i suoi cavalli di battaglia e i brani del nuovo album "Love in the Future".

John Legend, “soul man” a Milano. Chissà se la sera del 9 luglio, quando Mr. Legend tornerà a esibirsi per il pubblico milanese, in mezzo alla folla ci sarà anche lei, la sua futura moglie, la modella americana Chrissy Teigen. La notizia è fresca, i due hanno vuotato il sacco qualche giorno fa in diretta televisiva con “Sua Emittenza” Oprah Winfrey, anche se ciò che gli ammiratori di questo fuoriclasse del soul a stelle e strisce non vedono l’ora di scoprire sono i brani del nuovo album “Love in the Future”, nei negozi dal 25 giugno. Archiviato il mezzo flop del terzo album “Evolver” (“2008”), tentativo di questo fuoriclasse da 9 Grammy Award di affrancarsi da quella sorta di purismo soul/gospel che in realtà aveva fatto la fortuna dei primi due capolavori “Get Lifted” (2004) e “Once Again” (2006), Legend ha finalmente ritrovato se stesso e la propria vena creativa, stimolato forse dalla ottima accoglienza – della Critica, più che del pubblico cosiddetto “mainstream” – del progetto “Wake Up!”, disco registrato nel 2010 al fianco del famigerato collettivo hiphop dei Roots che snocciolava cover di classici soul anni Sessanta e Settanta scelti in base allo spessore dei testi e alla rilevanza che ebbero in origine per la comunità afroamericana.

Chi ha amato “Ordinary People” amerà il nuovo disco. Questa, in soldoni, è la promessa di Legend ai fan. Anticipato dal singolo “Who Do We Think We Are”, mid-tempo confezionata al fianco dell’amico ritrovato KanYe West e basata sul campionamento di una hit del 1971 (“Mr. Big Stuff, di Jean Knight, stella della gloriosa etichetta Stax), il disco “offrirà qualche nuova collaborazione”, come quelle con le rap star Rick Ross e Q-Tip (Ex leader dei leggendari Tribe Called Quest), nonché, assicura il cantautore di Springfield, Ohio, un paio di ballate memorabili, da quella “Dreams” già proposta in giro per la Vecchia Europa in occasione dei concerti tenuti come supporter del tour di Sade, nel 2011, alla misteriosa “All of Me”, canzone che secondo Legend sarebbe della “stessa lega” dell’indimenticabile “Ordinary People”, la sua hit più conosciuta nel mondo. E sicuramente anche uno dei momenti magici del nuovo spettacolo di questo “self made man” (peraltro impegnato in prima linea nella lotta contro la povertà e per l’istruzione in Africa, e anche per questo amatissimo dal presidente Barack Obama, che ha giovato del suo appoggio in entrambe le campagne elettorali per la Casa Bianca), oggi 34enne, cresciuto in una famiglia modesta e arrivato al successo dopo un lunga gavetta come autore e corista di star del calibro di Lauryn Hill e KanYe West, ma senza scendere a compromessi né tantomeno rinunciando a una laurea in Lettere con indirizzo in Letteratura afroamericana. Il messaggio del nuovo lavoro? “Vivere la vita pienamente”, ha detto Legend parlando del nuovo singolo, “Senza preoccuparsi di correre dei rischi nel perseguire i propri sogni”.

 

In evidenza

VIDEO

WEB RADIO

105 InDaKlubb
 
MUSIC STAR Pino Daniele
 
MUSIC STAR Elisa
 
Radio Festival
 
MUSIC STAR Jovanotti
 
105 2k & More!
 
Radio Bau & Co
 
Zoo Radio
 
MUSIC STAR Ligabue
 
105 Story
 
MUSIC STAR Tiziano Ferro
 
105 Miami
 
MUSIC STAR Prince
 
105 HipHop & RnB
 
105 Dance 90
 
Webradio 105 Rap Italia
 
105 Classics
 
MUSIC STAR Coldplay
 
105 Hits
 
MUSIC STAR Zucchero
 
MUSIC STAR Vasco
 

Podcast tutti

Playlist tutte