Mondo Marcio, Mina conquistata con un demo

Aspettando l'uscita di "Nella Bocca Della Tigre", Mondo Marcio racconta il processo che ha portato alla collaborazione con Mina: "Surreale parlare al telefono con lei"

Mondo Marcio
Aspettando l'uscita di "Nella Bocca Della Tigre", Mondo Marcio racconta il processo che ha portato alla collaborazione con Mina: "Surreale parlare al telefono con lei"

Alla conquista di Mina.Mondo Marcio ha letteralmente conquistato le attenzioni di Mina e, ora che il rapper conta i giorni che mancano all’uscita del suo nuovo album, chiamato con un titolo evocativo “Nella Bocca Della Tigre” (in vendita dal 15 aprile), c’è tempo per raccontate i retroscena che hanno dato vita al lavoro. Un disco descritto non tanto come un album di cover o un tributo, ma come un vero disco rap, in cui il linguaggio hip hop americano si mescola a quello della tradizione italiana. “Ero in un periodo di ricerca, ma non mi sentivo ispirato dalla musica che ascoltavo. E guardandomi intorno mi sono accorto che la percezione del rap è limitata, non sono solo canzonette. Il rap è la voce di chi una voce non ce l’ha. E volevo che il mio disco esprimesse questo concetto”, racconta Mondo Marcio, vero nome Gian Marco Marcello, che ripercorre anche l’origine dell’idea di rivisitare i brani di Mina: “Stavo facendo esperimenti con diversi pezzi. Tra questi c’era anche quello con un sample di ‘Un Bacio è Troppo Poco’. Ho spedito a Mina la canzone, poi un giorno ricevo una telefonata da un numero sconosciuto. Rispondo e sento: ‘Ciao sono la Mina’. E’ stato surreale. Ci siamo sentiti diverse volte e lei è davvero avanti. Volevo rispecchiare questa sua qualità in tutte le produzioni”. 

Il gradimento della “Tigre”.E il risultato desta più di una curiosità con Mondo Marcio che spiega: “L’inizio è stato complicato. La fase di scrittura e composizione delle basi, invece, velocissima. Ero ispirato. Ho stravolto l’originale. Non mi interessava prendere le hit e metterci sopra delle strofe. Volevo qualcosa di nuovo”. E la “Tigre” l’ha apprezzato, come spiega Massimiliano Pani, figlio della cantante: “Gian Marco è stato veramente bravo perché non ha preso i successi, facendo l’operazione furba, ma ha scelto pezzi che gli permettessero di costruire un racconto. Questo è piaciuto a Mina, che ha acconsentito alla trasformazione creativa dei dischi originali”.

In evidenza

VIDEO

WEB RADIO

Webradio 105 Rap Italia
 
105 Hits
 
MUSIC STAR Tiziano Ferro
 
MUSIC STAR Coldplay
 
MUSIC STAR Vasco
 
105 InDaKlubb
 
MUSIC STAR Elisa
 
MUSIC STAR Prince
 
105 Story
 
Radio Festival
 
MUSIC STAR Ligabue
 
105 2k & More!
 
105 HipHop & RnB
 
105 Classics
 
Zoo Radio
 
MUSIC STAR Pino Daniele
 
Radio Bau & Co
 
MUSIC STAR Jovanotti
 
105 Miami
 
105 Dance 90
 
MUSIC STAR Zucchero
 

Playlist tutte