Michael Jackson voleva un clone

Il direttore di un centro di ricerche a New York rivela che il re del pop ha lasciato "in eredità" il suo DNA

Michael Jackson

Il direttore di un centro di ricerche a New York rivela che il re del pop ha lasciato "in eredità" il suo DNA

Michael Jackson voleva un clone. Scomparso prematuramente il 25 giugno del 2009, il re del pop avrebbe lasciato in eredità anche un campione di DNA finalizzato, in futuro, alla realizzazione del suo clone, magari, perché no, un clone capace di continuare la sua opera musicale. Perr questo Michael avrebbe assicurato tre campioni di DNA in tre diverse strutture sanitarie sparse per il mondo. A rivelarlo è il direttore del Center for Extraterrestrial Research di New York (!), Michael Luckman, che ha rivelato di aver ricevuto questa informazione dallo stilista Andre Van Pier, grande amico del cantante. “Van Pier è venuto a conoscenza della notizia da uno dei più stretti collaboratori di Michael Jackson, il quale gli ha rivelato che il cantante aveva lasciato il suo Dna in un laboratorio a Panama..”. Vero o falso? Luckman, un esperto di alieni, è in procinto di pubblicare un nuovo libro dal titolo “La battaglia per l'anima di Michael Jackson”, tomo in cui prova a documentare la passione dell'autore di “Thriller” per la clonazione umana. Più chiaro di così..

In evidenza

VIDEO

WEB RADIO

MUSIC STAR Ligabue
 
MUSIC STAR Prince
 
Radio Festival
 
MUSIC STAR Jovanotti
 
MUSIC STAR Zucchero
 
MUSIC STAR Coldplay
 
105 Miami
 
Radio Bau & Co
 
MUSIC STAR Elisa
 
Webradio 105 Rap Italia
 
Zoo Radio
 
105 Story
 
105 Hits
 
105 InDaKlubb
 
MUSIC STAR Tiziano Ferro
 
105 Classics
 
105 Dance 90
 
105 HipHop & RnB
 
MUSIC STAR Vasco
 
105 2k & More!
 
MUSIC STAR Pino Daniele
 

Podcast tutti

Playlist tutte