Timbaland contrario al film biografico su Aaliyah

Il 'super producer' di Virginia Beach si scaglia contro i produttori della pellicola dedicata alla morte della sua protegé, scomparsa nel 2001, a soli 22 anni, in un incidente aereo.

Timbaland
Il 'super producer' di Virginia Beach si scaglia contro i produttori della pellicola dedicata alla morte della sua protegé, scomparsa nel 2001, a soli 22 anni, in un incidente aereo.

Timbaland contrario al film biografico su Aaliyah. Era il 25 agosto del 2001, quando Aaliyah, appena 22enne, nipote del potente produttore musicale Barry Hankerson, a sua volta consorte della leggenda del soul Glady Knight, rimase vittima (insieme ai suoi stretti collaboratori) di un tragico incidente aereo consumatosi alle Bahamas poco dopo il decollo. Aaliyah era già una superstar con tre album all’attivo, l’ultimo peraltro freschissimo di stampa, una carriera cinematografica tutta da scrivere e un sodalizio artistico con Timbaland e Missy Elliott che, dopo un debutto controverso a 16 anni al fianco di R Kelly, con il quale Aaliyah ebbe una relazione proibita finita su tutti i tabloid dell’epoca, la proiettarono nell’universo “,mainstream”. Poi, il buio. E con esso il dolore di familiari, colleghi e fan di tutto il mondo, uniti dalla consapevolezza di aver perso una giovane promessa dell’r&b, bellissima e piena di talento. Il soggetto ideale per un film di successo, dunque, pellicola che secondo Timbaland speculerebbe,  a spese del rispetto dovuto alla povera Aaliyah, su una vicenda triste dall’epilogo amaro. Le indagini, infatti, stabilirono che quella tragedia, causata dall’eccessivo carico di un piccolo aereo scarsamente manutenuto e manovrato da un pilota che aveva ottenuto la licenza falsificando la documentazione necessaria - senza contare che nel suo sangue vennero trovate tracce di cocaina e alcol (!) - poteva essere evitato. <br><br>

Timbalandnon ci sta!. Dopo la reazione della famiglia di Aaliyah, contraria alla realizzazione del film interpretato da Alexandra Shipp e intitolato “Aaliyah: The Princess of R&B”, anche Timbaland si lancia all'attacco. Il “super produttore” di Virginia Beach, segno dei tempi, ha espresso il proprio disagio a chiare lettere sui social network: “La Lifetime ha mancato di rispetto ad Aaliyah e alla sua memoria”, ha tuonato Mr. Mosley, “Credo che ora la Lifetime dovrà fare i conti con le conseguenze delle sue azioni, questo è uno dei motivi per cui non si dovrebbero fare film del genere”. E ancora:  “Un sacco di persone mi hanno chiesto se guarderei questa stronzata. Ovviamente no, io non la guarderò”.

 

In evidenza

VIDEO

WEB RADIO

Radio Festival
 
MUSIC STAR Coldplay
 
105 2k & More!
 
105 HipHop & RnB
 
MUSIC STAR Tiziano Ferro
 
MUSIC STAR Zucchero
 
MUSIC STAR Jovanotti
 
105 Miami
 
MUSIC STAR Pino Daniele
 
105 Classics
 
105 Hits
 
MUSIC STAR Ligabue
 
MUSIC STAR Prince
 
105 InDaKlubb
 
105 Story
 
Webradio 105 Rap Italia
 
MUSIC STAR Vasco
 
105 Dance 90
 
MUSIC STAR Elisa
 
Radio Bau & Co
 
Zoo Radio
 

Playlist tutte