Music Biz

Adam Lambert: “L’industria della musica discrimina ancora gli artisti gay”

Il cantante americano sostiene che tutti gli artisti gay dovrebbero fare coming out

Adam Lambert: “L’industria della musica discrimina ancora gli artisti gay”

Adam Lambert: “L’industria della musica discrimina ancora  gli artisti gay”. Il cantante di “Runnin” è stato il primo artista gay nel 2012 ad arrivare alla posizione numero 1 della Billboard chart con l’album “Trespassing” e sebbene riconosca che gli atteggiamenti dell’industria musicale siano cambiati molto nei confronti degli artisti omosessuali, il cammino è ancora  lungo e che i cantanti della comunità LGBT dovrebbero avere ancora più libertà di esprimere se stessi nei loro testi.

Cambiare le cose. Ha detto a Digital Spy: “Le cose stanno cambiando, ma ancora lentamente. Molti artisti, come me, Sam Smith, Olly Alexander, dichiarando di essere gay hanno fatto in modo che la gente capisca e accetti, e questo è importante. Vorrei solo che molti di più avessero il coraggio di fare coming out al fine di far sentire le persone sempre più a proprio agio. Gli artisti possono fare molto e devono farlo”.

In evidenza

VIDEO

WEB RADIO

105 Story
 
105 Classics
 
MUSIC STAR Prince
 
105 Dance 90
 
MUSIC STAR Coldplay
 
MUSIC STAR Jovanotti
 
MUSIC STAR Vasco
 
Radio Bau & Co
 
MUSIC STAR Pino Daniele
 
Zoo Radio
 
105 Miami
 
105 InDaKlubb
 
MUSIC STAR Tiziano Ferro
 
MUSIC STAR Ligabue
 
105 Hits
 
MUSIC STAR Zucchero
 
Webradio 105 Rap Italia
 
MUSIC STAR Elisa
 
105 HipHop & RnB
 
105 2k & More!
 

Playlist tutte