Music Biz

Adam Lambert: “L’industria della musica discrimina ancora gli artisti gay”

Il cantante americano sostiene che tutti gli artisti gay dovrebbero fare coming out

Adam Lambert: “L’industria della musica discrimina ancora gli artisti gay”

Adam Lambert: “L’industria della musica discrimina ancora  gli artisti gay”. Il cantante di “Runnin” è stato il primo artista gay nel 2012 ad arrivare alla posizione numero 1 della Billboard chart con l’album “Trespassing” e sebbene riconosca che gli atteggiamenti dell’industria musicale siano cambiati molto nei confronti degli artisti omosessuali, il cammino è ancora  lungo e che i cantanti della comunità LGBT dovrebbero avere ancora più libertà di esprimere se stessi nei loro testi.

Cambiare le cose. Ha detto a Digital Spy: “Le cose stanno cambiando, ma ancora lentamente. Molti artisti, come me, Sam Smith, Olly Alexander, dichiarando di essere gay hanno fatto in modo che la gente capisca e accetti, e questo è importante. Vorrei solo che molti di più avessero il coraggio di fare coming out al fine di far sentire le persone sempre più a proprio agio. Gli artisti possono fare molto e devono farlo”.

In evidenza

VIDEO

WEB RADIO

105 InDaKlubb
 
105 Hits
 
MUSIC STAR Vasco
 
105 Dance 90
 
MUSIC STAR Tiziano Ferro
 
Radio Bau & Co
 
MUSIC STAR Jovanotti
 
Webradio 105 Rap Italia
 
Radio Festival
 
MUSIC STAR Zucchero
 
105 Classics
 
Zoo Radio
 
MUSIC STAR Pino Daniele
 
105 HipHop & RnB
 
MUSIC STAR Prince
 
105 Story
 
MUSIC STAR Elisa
 
105 Miami
 
MUSIC STAR Ligabue
 
105 2k & More!
 
MUSIC STAR Coldplay
 

Podcast tutti

Playlist tutte