Music Biz

Roger Waters: “Suonerò ‘The Wall’ per il Messico!”

L’ex Pink Floyd. “Il disco è tornato rilevante con Trump e tutto il suo parlare di costruire muri e creare inimicizia tra razze e religioni”.

Roger Waters

Roger Waters:

I Pink Floyd potrebbero suonare "The Wall" al confine tra Stati Uniti e Messico, in segno di protesta contro la decisione del presidente americano Donald Trump di ampliare il muro che già esiste tra i due paesi. Lo ha detto Roger Waters alla AFP: è tornato purtroppo il tempo dei muri e quindi "The Wall" è di nuovo attuale, come quando i Pink Floyd suonarono l’album dal vivo a Berlino dopo la caduta del muro.

"Il disco è tornato rilevante con Trump e tutto il suo parlare di costruire muri e creare inimicizia tra razze e religioni", ha spiegato Waters all’agenzia di stampa. "The Wall", che è uscito nel 1979, "racconta di quanto sia dannoso costruire muri, sia a un livello personale che su un piano più ampio". Secondo Waters, "ci sarà bisogno di un risveglio contro queste politiche di estrema destra. La musica è uno spazio nel quale è legittimo esprimere pensieri di protesta, è un diritto e un dovere dei musicisti farlo".

Waters ha già contestato Trump durante i suoi ultimi concerti, nei quali al maiale volante erano attaccate le parole "Fuck Trump and His Wall" e immagini del presidente americano con membri del Ku Klux Klan. Intanto, sia Waters che un altro membro dei Pink Floyd, Nick Mason, si sono mostrati aperti a un ritorno della band sul palco di Glastonbury.

In evidenza

VIDEO

WEB RADIO

MUSIC STAR Ligabue
 
105 Hits
 
105 Miami
 
105 InDaKlubb
 
MUSIC STAR Jovanotti
 
Radio Bau & Co
 
Zoo Radio
 
105 Classics
 
105 Story
 
105 HipHop & RnB
 
Webradio 105 Rap Italia
 
105 2k & More!
 
MUSIC STAR Tiziano Ferro
 
Radio Festival
 
105 Dance 90
 
MUSIC STAR Vasco
 
MUSIC STAR Prince
 
MUSIC STAR Zucchero
 
MUSIC STAR Coldplay
 
MUSIC STAR Elisa
 
MUSIC STAR Pino Daniele
 

Podcast tutti

Playlist tutte