La prima volta di Dior

Andrea Osvart e i due conduttori del Festival
Un esordio alla grande, per questa 58° edizione del Festival di Sanremo. Per la qualità delle canzoni? Ma via, su, Sanremo è Sanremo. Per il brio della serata? Giammai, è stata lenta e dolorosa come una colica renale. La grandeur sta tutta nello stilista scelto a ricoprire con le sue creazioni la lacrimosa ungherese Andrea Osvart. Niente meno che Dior, per mano, ago & filo di sua eccellenza il grande stilista John Galliano, che disegna la linea haute couture della maison. Davvero un evento, perché è la prima produzione tv italiana per Dior (strana scelta: che lassù, a Parigi, non abbiano mai visto un’edizione del Festival?). Ed è la prima volta che l’italianissimo Festival veste una delle sue vallette (ops, adesso si chiamano co-conduttrici) con abiti di uno stilista straniero. Abiti, sia detto, davvero mozzafiato. Anche se la simpatica Andrea, probabilmente poco abituata a tanto sfarzo, si comportava con lo splendido strascico laterale del completo rosa cipria come una massaia appesantita su un fianco dalla sporta della spesa. E indossava l’ultima creazione, un vestito con gonna a corolla appena sotto il ginocchio, con un’allure in stile Oktoberfest. Non si sa se anche l’abito simil Salomè, quello del nefando balletto dei sette veli, con una Andrea volteggiante sull’inerme Pierin dormiente, sia Dior. Speriamo di no. Ultime notazioni di stile per le Crocs del rapper Frankie Hi NRG e soprattutto per la mise di Anna Tatangelo, lestamente ribattezzata dai blogger, dopo l’esibizione di ieri sera, Tettangelo. La diva di Sora ha infatti abbandonato (temporaneamente?) la griffe di cui era testimonial, la prestigosa Monella Vagabonda, e ha scelto di insalamarsi in un John Richmond, stilista noto per le sue atmosfere gothic-punk. Be’, diciamo che l’Anna nazionale ha dato un tocco più burroso e caldo alle sue creazioni. Stasera grande attesa per le mise di Bianca Guaccero. Gli abiti dovrebbero essere Gucci. Per le prossime serate, si fanno i nomi di Cavalli (probabilmente deputato a rivestire la caliente Guaccero), Ferré (per un doveroso omaggio allo stilista scomparso), Armani, Alberta Ferretti e Versace. Vi terremo informati. Ma già vi anticipiamo un gustoso dettaglio: i fiori della serata saranno esclusivamente garofani. Gasp. D’altronde, il Festival era nato per esaltare Sanremo come città dei fiori, no?

In evidenza

VIDEO

WEB RADIO

MUSIC STAR Zucchero
 
105 2k & More!
 
MUSIC STAR Prince
 
105 Dance 90
 
105 Classics
 
Webradio 105 Rap Italia
 
105 Story
 
MUSIC STAR Vasco
 
Zoo Radio
 
MUSIC STAR Tiziano Ferro
 
105 Hits
 
105 InDaKlubb
 
105 Miami
 
MUSIC STAR Coldplay
 
MUSIC STAR Elisa
 
XMas Radio
 
105 HipHop & RnB
 
MUSIC STAR Ligabue
 
MUSIC STAR Jovanotti
 
MUSIC STAR Pino Daniele
 
Radio Festival
 
Radio Bau & Co
 

Playlist tutte