Vinci la tua copia dell'album di debutto “Different Gear, Still Speeding”

SPECIALE BEADY EYE

Guarda i video in esclusiva e vinci la tua copia dell’album di debutto "Different Gear, Still Speeding"

Vinci la tua copia dell'album di debutto “Different Gear, Still Speeding”

“Gli Oasis sono andati, ora c’è qualcosa di nuovo”. Così aveva detto Liam Gallagher alla fine del 2009, quando, archiviata l’ultima feroce lite con il fratello Noel, annunciò che un “dopo Oasis”, in un modo o nell’altro, ci sarebbe stato. Un anno dopo, infatti, è arrivato Different Gear, Still Speeding, l’album di debutto dei Beady Eye, letteralmente “Occhio luccicante”. E’ la band capitanata da Liam e da nessun altro, coronamento del sogno di un artista e di un uomo, il turbolento Liam Gallagher, l’ego del quale lo spinse ad autoproclamarsi (Nel numero di marzo di Q Magazine) “Il più grande frontman di tutti i tempi”. Spocchioso come lo era nel decennio con gli Oasis, e oggi più che mai nel mirino dai propri detrattori, l’ex consorte di Patsy Kensit, ora marito fedele di Nicole Appleton (Delle All Saints), è riuscito invero a sbarazzarsi del fratello Noel, che si dice stia pensando al debutto solistico, per concretizzare, con la complicità dei vecchi compagni di squadra Gem Archer e Andy Bell, così come del nuovo batterista Chris Sharrock, un disco che lascerà il segno.

Oasis meno Noel uguale Beatles più Rolling Stones?. Forse è questa, fatte le dovute proporzioni, l’equazione dell’impavido Liam e del superproduttore che ha affiancato i Beady Eye nella realizzazione di Different Gear, Still Speeding, l’illustre Steve Lillywhite (U2, Dave Matthews Band ecc..): l’impronta, e di qui non si scappa, è quella degli Oasis, ma il nuovo sound - muscolare, ruvido, asciutto - rivela che più che la nuova celebrazione delle due icone del rock per antonomasia, i Beatles e i Rolling Stones, Liam aveva in mente la celebrazione di se stesso. E l’emancipazione dal fratello, che probabilmente non avrebbe appoggiato una simile virata stilistica. Non a caso, alcune tracce di Different Gear sono nate quando ancora gli Oasis si chiamavano Oasis. Qualcosa è cambiato, insomma, e nello spot light oggi c’è soltanto Liam. Che in Beatles & Stones canta “I’m gonna stand the test of time like Beatles & Stones”, cioè “Io posso reggere la prova del tempo come i Beatles e gli Stones”. Più chiaro di così..

Liam non è cambiato, si è soltanto liberato di un peso, il fratello Noel, con il quale, assicura lui, non riformerà gli Oasis nemmeno quando faranno pace. Chi vivrà vedrà. Certo è che il debutto dei Beady Eye, farina del sacco di Liam, Gem ed Andy, è con un album davvero solido, magari non sconvolgente al primo ascolto come un capolavoro dei primi Oasis, ma senza dubbio al di sopra delle aspettative. Ciò vale per Bring The Light, che ha anticipato in rete la pubblicazione del disco, vale per il primo singolo ufficiale The Roller, perfetto per tornare all’attacco delle classifiche europee e non solo, e vale per le altre canzoni di Different Gear, Still Speeding. A cominciare dal vertiginoso brano d’apertura Four Letter World, che – sebbene porti la firma di Mr. Bell – si dice sia il preferito di Liam. L’ostinato, imprevedibile e intraprendente Liam Gallagher, il frontman dei Beady Eye.

In evidenza

VIDEO

WEB RADIO

Zoo Radio
 
MUSIC STAR Zucchero
 
105 InDaKlubb
 
105 Miami
 
Radio Festival
 
105 Dance 90
 
MUSIC STAR Vasco
 
Radio Bau & Co
 
105 Classics
 
105 2k & More!
 
105 HipHop & RnB
 
MUSIC STAR Ligabue
 
Webradio 105 Rap Italia
 
MUSIC STAR Jovanotti
 
XMas Radio
 
MUSIC STAR Prince
 
MUSIC STAR Coldplay
 
MUSIC STAR Pino Daniele
 
105 Hits
 
MUSIC STAR Tiziano Ferro
 
105 Story
 

Playlist tutte