Vinci "Artpop"

Speciale Lady Gaga

Guarda il video di "Applause" e le immagini del memorabile "ArtRAVE" party, sfoglia la foto-story, ascolta i nuovi brani e VINCI la tua copia del nuovo album "ARTPOP"

Vinci "Artpop"

“ARTPOP”: il ritorno di Lady Gaga è da record. Atterrato nei negozi di tutto il mondo in due versioni, una “standard” con le 15 tracce del disco e l’altra “deluxe” allegata a un Dvd contenente la registrazione video integrale dell’esibizione della popstar americana su palco dell’iTunes Festival 2013, ARTPOP è il terzo album di Ms. Germanotta, seguito muscolare del best seller del 2011 battezzato Born This Way, nonché, come suggerisce il titolo, moderna declinazione della teoria del padre della Pop Art Andy Warhol, un segno dei tempi. Se infatti il profetico Warhol disse che “in futuro, chiunque diventerà famoso per almeno 15 minuti”, Gaga, superstar la cui popolarità è cresciuta esponenzialmente anche grazie a un’attività febbrile sui social network e alla conseguente emulazione dei fan, oggi canta “Io vivo per l’Applauso, l’Applauso, Applauso”.

Alla faccia di Madonna. Che importa se la rivale numero uno di Gaga è da qualche tempo una sua “label mate”, cioè una collega di etichetta, il colosso discografico Universal Music: “ARTPOP è un nerboruto crescendo elettro-dance contrappuntato da incursioni r&b e hiphop, le quali, più del precedente album “Born This Way”, sembrano aver già messo d’accordo le aspettative del pubblico europeo con quelle più “urban oriented” dell’audience d’Oltreoceano. Un pubblico vastissimo, insomma, di ogni età ed estrazione, e al quale Gaga non ha alcun timore di dare in pasto le opere dei suoi partner di questa nuova rivoluzione pop, da quelle dell’illustre Jeff Koons, poliedrico artista neo-pop autore della copertina di “ARTPOP” e della scultura in essa rappresentata, a quelle di Marina Abramovic, controversa artista montenegrina (divenuta celebre nel ventennio Sessanta/Settanta ) che ama autoproclamarsi “grandmother of the performing art” e che oggi, con le sue “installazioni interattive” tanto amate dalla cantante newyorchese di origine siciliana, esplora il rapporto con il pubblico attraverso vere e proprie performance interagenti. Il risultato? Eccellente. Sulla scorta del singolo “Applause”, oltre 100 milioni di visualizzazioni su Youtube, così come grazie alle prodezze online e on-stage di Ms. Gaga, non ultime l’esibizione londinese sulle note di Venus conclusa con un inaspettato nudo integrale (!) della popstar e il faraonico “ArtRAVE” party a Brooklyn, New York, dove ha presentato il suo “Volantis” (Una sorta di ibrido tra un abito e un velivolo), il disco ha debuttato al primo posto in ben 80 Paesi. Paesi come l’Italia, dove poche ore dopo l’agognata pubblicazione di “ARTPOP”, i fan, gli stessi che in questi anni hanno totalizzato oltre 2 miliardi di visualizzazioni dei suoi video su Youtube, sanno già tutto. Sanno chi compone il cast di hitmaker – il russo Zedd, gli americani Rick Rubin (!) e Paul "DJ White Shadow" Blair e i francesi Guetta e Madeon, solo per fare qualche esempio – che ha prodotto il disco, sanno che il titolo del brano “G.U.Y.” è l’acronimo di “Girl Under You”, inno all’emancipazione pan sessuale tanto cara anche a Madonna, sanno che “Donatella” è un tributo all’universo della moda, sanno che “MANiCURE” gioca sul doppio senso con “MAN-i-CURE”, sanno che la pruriginosa “Do What You Want”, il nuovo singolo, è un amalgama perfetto della voce di Gaga con quella della superstar r&b R Kelly, sanno che gli americani ameranno, e non poco, la ruvida “Jewels n’ Drugs” con il contributo di tre grossi calibri del rap-game a stelle e strisce, T.I., Too $hort e Twista, e forse sanno persino che presto la loro beniamina potrebbe regalare al mondo un jazz-album intero in duetto con il leggendario Tony Bennett.

In gennaio un nuovo album jazz con Tony Bennett?. Così pare. Il disco dovrebbe chiamarsi Cheek To Cheek, come il tema (composto da Irving Berling nel 1935) del film con Ginger Rogers e Fred Astaire “Cappello a cilindro”, probabilmente una delle cover snocciolate da questo lavoro, tracklist che darà un seguito alla prima fortunata collaborazione dei due artisti, quella – datata 2012 – sulle note del classico “The Lady Is A Tramp”. Lo ha rivelato qualche tempo fa il crooner italoamericano al magazine Rolling Stone, occasione nella quale ha confessato che fu Gaga a chiamarlo dalla Nuova Zelanda e a dirgli, senza inutili giri di parole: “Tony, voglio fare un album jazz con te”. Detto e – quasi – fatto. Prima, però, si balla con “ARTPOP”.

In evidenza

VIDEO

WEB RADIO

MUSIC STAR Coldplay
 
MUSIC STAR Jovanotti
 
105 2k & More!
 
MUSIC STAR Elisa
 
105 Dance 90
 
MUSIC STAR Zucchero
 
MUSIC STAR Ligabue
 
MUSIC STAR Pino Daniele
 
Webradio 105 Rap Italia
 
105 Hits
 
105 InDaKlubb
 
105 Miami
 
Radio Bau & Co
 
105 Classics
 
105 HipHop & RnB
 
MUSIC STAR Tiziano Ferro
 
MUSIC STAR Prince
 
105 Story
 
Zoo Radio
 
MUSIC STAR Vasco
 

Playlist tutte