Tutto News

Gli effetti della musica sul corpo e sul cervello

Aiuta a pensare in maniera creativa, migliora la concentrazione visiva, allevia la fatica. E non solo…

Musica e cervello

Aiuta a pensare in maniera creativa, migliora la concentrazione visiva, allevia la fatica. E non solo…

 Fin dall’antichità la musica ha sempre accompagnato la vita degli uomini, svolgendo ruoli molto importanti nel corso di celebrazioni, feste e riti. E anche oggi ogni mattina si accendono le radio o i lettori mp3, ci si emoziona per le colonne sonore, ci si commuove ai concerti.   

La musica colpisce in modo diretto differenti aree del cervello, mentre noi non ce ne rendiamo nemmeno conto. Ecco gli effetti della musica sul nostro sistema nervoso.

1. Attribuiamo emozioni alle persone in base alla musica che stiamo ascoltando. Se la musica è triste o felice, il nostro modo di vedere gli altri cambierà, perché il cervello reagisce in modi differenti in base al tipo di melodia. Secondo uno studio, la maggior parte delle persone tende a immaginare le persone che ha di fronte felici o tristi a seconda della musica, lieta o malinconica, che in quel momento ha in sottofondo.

2. Ascoltare musica di sottofondo aumenta la creatività. Se ascoltata a volume moderato, la musica aumenta la difficoltà con cui immagazziniamo le informazioni, rendendoci predisposti a utilizzare soluzioni più creative e differenti da quelle schematiche che useremmo normalmente senza musica.

3. Le nostre scelte musicali dicono molto della nostra personalità. Pare ad esempio che le persone con più bassa autostima siano quelle che ascoltano indie e heavy metal, mentre grande sicurezza è quella mostrata dalle persone che ascoltano rap e pop.

4. La musica ci distrae molto mentre guidiamo, infatti rende la guida molto più aggressiva e porta i conducenti che ascoltano le loro canzoni preferite a commettere più errori. Alcuni studi però mostrano quanto la guida accompagnata dalla musica sia più sicura che quella silenziosa: è sufficiente tenerla a un volume moderato, non troppo elevato.

5. La musica classica migliora la concentrazione visiva. Un esperimento scientifico ha infatti sottoposto alcuni pazienti a un test visivo con sottofondo musicale, seguito da un altro senza alcun sottofondo: il silenzio è stata la prima causa di distrazione, dimostrando come la musica possa condizionare tutti i cinque sensi, e non solo l’udito.

6. La musica ci aiuta a restare in forma e muoverci: ascoltare musica mentre ci alleniamo porta il cervello a non concentrarsi solamente sulla fatica fisica ma anche sulla melodia. Alcuni studi condotti sui ciclisti hanno anche dimostrato che, ascoltando la musica, il corpo richiede circa il 7% di ossigeno in meno rispetto all’allenamento svolto “in silenzio”. In questo modo riesce più semplice sopportare la fatica e allenarsi più a lungo.

In evidenza

VIDEO

WEB RADIO

105 Miami
 
Webradio 105 Rap Italia
 
Zoo Radio
 
Radio Festival
 
MUSIC STAR Ligabue
 
MUSIC STAR Tiziano Ferro
 
105 2k & More!
 
MUSIC STAR Jovanotti
 
MUSIC STAR Vasco
 
MUSIC STAR Elisa
 
105 Classics
 
105 Story
 
105 InDaKlubb
 
MUSIC STAR Pino Daniele
 
MUSIC STAR Prince
 
MUSIC STAR Coldplay
 
Radio Bau & Co
 
105 Hits
 
105 HipHop & RnB
 
MUSIC STAR Zucchero
 
105 Dance 90
 

Playlist tutte