Tutto News

I sei errori più comuni che si compiono lavando i denti

Un’igiene orale scorretta può causare problemi al cavo orale. Ecco i gesti da evitare per non danneggiare denti e gengive

Gli errori più comuni quando ci si lava i denti

Un’igiene orale scorretta può causare problemi al cavo orale. Ecco i gesti da evitare per non danneggiare denti e gengive

L’igiene orale è fondamentale per prevenire carie e problemi legati a denti e gengive. Ma deve anche essere eseguita a regola d’arte, altrimenti potrebbe causare l’effetto contrario. Ecco i sei errori più comuni quando si tratta di spazzolino e dentifricio.

1. Non spazzolare sufficientemente a lungo è il più comune degli errori, e molti dentisti invitano a utilizzare lo spazzolino per almeno due o tre minuti. La maggior parte delle persone non lo fa. Una buona abitudine potrebbe essere quella di guardare l’orologio prima di iniziare a spazzolare.

2. Non guardare ciò che si fa è un altro errore da evitare, perché è importante controllare la direzione dello spazzolino. E’ facile dimenticarsi della linea delle gengive, la parte più importante: è qui che si formano placca e batteri, causa di infiammazioni e infezioni. Inoltre, è bene tenere d’occhio i molari e premolari: se la testa dello spazzolino colpisce per prima la guancia, significa che il gesto è errato e non raggiunge questi denti.

3. Anche la tecnica è importante. Lo spazzolino va tenuto a 45 gradi e la superficie dei denti va spazzolata a piccoli cerchi, focalizzandosi su pochi denti alla volta. Continuando a piccoli cerchi, ci si sposta poi da una parte all’altra, muovendo lo spazzolino su e giù, davanti e dietro. Dopo il movimento circolare, si spazzola la linea delle gengive per liberarsi da tutti i batteri e residui di placca.

4. Spazzolare con troppa decisione può danneggiare lo smalto e lesionare le aree vicino alle gengive. Inoltre può essere traumatico per le gengive sensibili, che potrebbero irritarsi.

5. Usare lo spazzolino sbagliato è un grave errore; è sempre meglio comprarne uno a setole morbide o molto morbide per minimizzare i danni. I migliori sono quelli elettrici, per il loro movimento rotatorio e perché aiutano a spazzolare più a lungo. E’ importante cambiare lo spazzolino ogni tre mesi, perché germi e batteri si insediano tra le setole.Ecco perché è anche consigliato sciacquare sotto acqua calda lo spazzolino dopo l’uso.

6. Il mancato utilizzo del filo interdentale non è salutare: il filo arriva infatti nelle cavità dove lo spazzolino non si spinge e consente una pulizia più profonda, poiché è proprio lì che i batteri si annidano, alimentandosi degli zuccheri prodotti dalle particelle di cibo e producendo sostanze corrosive dello smalto. L’uso del filo interdentale dunque non è opzionale.

 

In evidenza

VIDEO

WEB RADIO

MUSIC STAR Zucchero
 
Radio Bau & Co
 
MUSIC STAR Ligabue
 
105 Classics
 
105 Hits
 
Radio Festival
 
Zoo Radio
 
MUSIC STAR Vasco
 
MUSIC STAR Coldplay
 
MUSIC STAR Prince
 
105 InDaKlubb
 
105 Miami
 
MUSIC STAR Tiziano Ferro
 
MUSIC STAR Pino Daniele
 
MUSIC STAR Jovanotti
 
105 Dance 90
 
Webradio 105 Rap Italia
 
105 2k & More!
 
105 HipHop & RnB
 
105 Story
 

Playlist tutte