Tutto News

Il mostro di Loch Ness? Si cerca con Google Street View

Per celebrare l’anniversario della foto scattata alla misteriosa creatura, il motore di ricerca offre un’avventura a 360°… dal pc

Nessie nella foto del 1934

Il mostro di Loch Ness è da moltissimi anni al centro dell’attenzione quando si parla di misteri irrisolti e c’è chi ancora è a caccia di prove riguardanti l’esistenza del signor Terrore, anzi signorina Terrore, dei laghi. Dal 1933, quando si credette di avvistare la sua sagoma nelle acque di Loch Ness, in Scozia, ci si riferisce al mostro marino con il nomignolo di Nessie, quasi ci si fosse affezionati a lei. L’enigmatica (e unica) foto in bianco e nero della creatura (pubblicata nel 1934 dal Daily Mail) fece il giro del mondo, e provocò lunghe discussioni di scienziati e biologi.

Ora Nessie è tornata a far discutere: lo scorso maggio ne è stata catturata un’immagine, grazie al sonar di Jacobite Quee, l’uomo che ogni giorno salpa per il lago alla sua ricerca. Lo skipper John Askew ha ammesso che le immagini mostrate dall’uomo sul suo sonar erano le più strane che si fossero mai viste. Pochi giorni prima erano apparse misteriose immagini, riprese da un satellite, che ritraevano un misterioso e grande oggetto in movimento sotto le acque di Loch Ness. Sembrava distinguibile la sagoma di una grossa creatura che nuotava. Notizie simili hanno catturato l’attenzione di tutti quelli che da anni danno la caccia a Nessie.

La verità è che l’enigmatica creatura garantisce ogni anno venticinque milioni di sterline alla Scozia, grazie alla quantità di curiosi che si recano sulle sponde di Loch Ness sperando di vederla, e rappresenta un’irresistibile attrazione che non ha mai cessato di far discutere, tanto che Google e il suo team di Street View hanno creato una squadra di ricercatori per cercare la verità dietro al mistero. Il rettile è diventato immediatamente l’argomento più discusso del web e se ieri vi siete chiesti qual era l’immagine utilizzata da Google per il suo doodle (il logo modificato con immagini o animazioni), si trattava proprio di un omaggio a Nessie e alla sua foto del ’34. Il motore di ricerca offriva anche la possibilità, cliccando sul logo, di esplorare a 360° dal proprio pc la superficie e le profondità del lago, grazie alla collaborazione con il Loch Ness & Morar project e il Catlin Seaview Survey, che hanno fornito le immagini. 

L’invito è quello di trovare il mostro da soli, scrutando le acque più misteriose del mondo. Google si rende conto, infatti, che la leggenda esiste ancora nell’era digitale e che in gran Bretagna si fanno più ricerche su Loch Ness che su Buckingham Palace. Qui il link per iniziare l’avventura.

Qui, il video della spedizione del team con l'esperto.

In evidenza

VIDEO

WEB RADIO

105 Classics
 
105 Miami
 
MUSIC STAR Coldplay
 
Radio Festival
 
105 InDaKlubb
 
MUSIC STAR Tiziano Ferro
 
105 Hits
 
105 Story
 
105 HipHop & RnB
 
MUSIC STAR Vasco
 
MUSIC STAR Ligabue
 
MUSIC STAR Prince
 
105 Dance 90
 
Webradio 105 Rap Italia
 
Zoo Radio
 
105 2k & More!
 
Radio Bau & Co
 
MUSIC STAR Zucchero
 
MUSIC STAR Pino Daniele
 
MUSIC STAR Jovanotti
 

Podcast tutti

Playlist tutte