tutto news

La dipendenza dalla tecnologia potrebbe influenzare le abitudini dei più giovani

I genitori devono dare il buon esempio

smartphone

La dipendenza dalla tecnologia potrebbe influenzare le abitudini dei più giovani. A lanciare l'allarme è Aric Sigman della Royal Society of Medicine.

Come riporta un articolo il Daily Mail, Sigman sottolinea come i genitori dovrebbero essere il primo baluardo contro l'intromissione nella vita famigliare di strumenti tecnologici come smartphone, tablet e simili.

Per Sigman dovrebbero essere in primis i genitori a dare il buon esempio non facendosi distrarre da simili dispositivi durante i momenti di vita comune. I più piccoli invece dovrebbero giocare e distrarsi, davanti a smartphone e tablet, non più di due ore al giorno.

Per Sigman i bambini dovrebbero invece annoiarsi. Il motivo? La noia è un bene perché permette ai più piccoli di scoprire come intrattenersi da soli.

Sempre secondo l'articolo, Sigman ha citato alcuni dati molto esemplificativi: i nativi digitali tra 1 a 7 anni hanno utilizzato cellulari e tablet per l'equivalente di un anno intero. La cifra sale a tre anni per chi ha raggiunto i 18 anni di età.

Non solo. L'uso di internet tra la fascia che va dai 16 ai 24 anni è triplicato negli ultimi 2 lustri

In evidenza

VIDEO

WEB RADIO

MUSIC STAR Ligabue
 
MUSIC STAR Prince
 
Webradio 105 Rap Italia
 
MUSIC STAR Tiziano Ferro
 
105 Dance 90
 
105 InDaKlubb
 
105 Classics
 
Radio Festival
 
MUSIC STAR Vasco
 
MUSIC STAR Jovanotti
 
MUSIC STAR Pino Daniele
 
Zoo Radio
 
MUSIC STAR Zucchero
 
105 2k & More!
 
105 Miami
 
Radio Bau & Co
 
105 Hits
 
MUSIC STAR Coldplay
 
MUSIC STAR Elisa
 
105 HipHop & RnB
 
105 Story
 

Podcast tutti

Playlist tutte