L'invenzione della pillola musicale

Si chiama Audiopill ed è un pastiglione (35 mm di lunghezza per 8 grammi di peso) che, ingerito, ti fa sentire come se fossi al Berghain di Berlino per 10 ore filate ,anche se intorno a te non c’è nessuno.

L'invenzione della pillola musicale

Esaltante? Inquietante?

Ecco come agisce.

Una volta ingerita, Audiopill rimane nello stomaco per un’oretta. Già pochi minuti dopo averla assunta, se si appoggia la mano sul torace, si sentono delle vibrazioni provenire dall’interno.

Una volta che la pastiglia passa nell’intestino, la sensazione è molto più intensa, con dei veri e propri “battiti techno” all’interno della pancia.

Per chi l’ha provata sembra induca una sensazione «unica di irrequietezza, stupore ed esaltazione».

La pillola (trasparente per lui, rosa e rossa per lei) è stata inventata dall’artista ceco Jan Poope, che ne spiega così gli effetti: «Sembra di stare in piedi in mezzo a una sala dove stanno pompando musica a tutto volume o come se qualcuno ti spingesse un trapano nello stomaco. L’unica differenza è che c’è silenzio assoluto attorno a te, mentre tu stai sentendo la musica dentro le tue viscere in perfetta privacy».

Ma cosa “trasmette” Audiopill?

A quanto pare, la pastiglia contiene un microchip che si illumina a intermittenza e produce bassi musicali sotto forma di battiti, con le “strutture” ritmiche accelerate di Bad Girls di MIA, No pussy blues di Grinderman e I Fink U freeky dei Die Antwoord.

A voi la parola: che ne pensate? La provereste?

foto da fashion.ba

In evidenza

VIDEO

WEB RADIO

MUSIC STAR Zucchero
 
MUSIC STAR Elisa
 
105 Hits
 
Radio Festival
 
105 Miami
 
MUSIC STAR Tiziano Ferro
 
MUSIC STAR Vasco
 
MUSIC STAR Jovanotti
 
105 InDaKlubb
 
MUSIC STAR Prince
 
105 Classics
 
105 Dance 90
 
105 2k & More!
 
MUSIC STAR Pino Daniele
 
105 Story
 
Radio Bau & Co
 
Zoo Radio
 
MUSIC STAR Ligabue
 
Webradio 105 Rap Italia
 
MUSIC STAR Coldplay
 
105 HipHop & RnB
 

Playlist tutte