Hai la faccia da str...? Questo software te lo dice!

Molto spesso è involontaria, non lo neghiamo... ma da oggi niente più scuse: la faccia da str… esiste, eccome! Adesso, per scoprirlo, esiste addirittura un software.

Hai la faccia da str...? Questo software te lo dice!

Siamo certi che tra le vostre conoscenze molte ragazze abbiano questa caratteristica espressione del volto, diciamo “sprezzante”.

Già: ragazze.

Perché pare che la faccia da str… sia una prerogativa tutta femminile, con solo alcune eccezioni.

Questo, almeno, è quello che sostengono i due studiosi – al secolo Jason Rogers e Abbe Macbeth, ricercatori comportamentali della Noldus Information Technology – che hanno indagato il fenomeno analizzando le espressioni dei personaggi famosi.

La resting bitch face più famosa tra i vip? Quella di Kristen Stewart, sicuramente.

Ma anche Victoria Beckham e la regina Elisabetta II non scherzano.

Ma come si è arrivati alla creazione di un software che riuscisse a stabilire la differenza tra un’espressione semplicemente scialba o annoiata ad una terribilmente irritante?

Rogers e Macbeth hanno utilizzato un dispositivo estremamente accurato chiamato FaceReader, il cui compito è proprio quello di identificare una precisa espressione partendo da un catalogo contente più di 10.000 immagini.

Il software esamina i visi attraverso un video, una videocamera o una semplice fotografia, mappando otto punti del volto. A questo punto inizia l’analisi vera e propria, con l’assegnazione di un’“emozione fondamentale” a scelta tra felicità, tristezza, pura, rabbia, disprezzo, disgusto, sorpresa oppure “neutra”.

Ma cosa è successo quando il programma ha analizzato i volti di Kirsten Stewart della regina Elisabetta II e di Kanye West (uno dei pochi maschi con la faccia da str…)?

Face Reader ha rilevato un’impennata del 6% da “espressione neutra” a “disprezzo”.

I due studiosi hanno affermato che sono i piccoli segni del viso a essere percepiti dal software, come «ritirare parte del labbro, o strizzare leggermente gli occhi [oppure] quando la zona intorno agli occhi si fa più stretta, e gli angoli della labbra si alzano un po’, ma non per sorridere. C’è qualcosa in alcune espressioni neutre che comunica un senso di disprezzo, sia al programma che a noi».

Ma per quale motivo noi notiamo la faccia da str… più nelle donne che negli uomini?

Sembra che la spiegazione sia da rintracciare nelle norme sociali.

Per “tradizione”, ci sia aspetta, infatti, un volto dolce e sorridente più da una donna che da un uomo. Lo stesso Macbeth sostiene che: «È una cosa che ci si aspetta molto più dalle donne che dagli uomini, esistono molti articoli e ampia letteratura scientifica a riguardo. La “faccia da str…” non è per forza una caratteristica femminile. Semplicemente, siamo più portati a notarla nelle donne perché ci aspettiamo che siano più felici e sorridenti, e che vadano d’accordo con gli altri».

Siete curiosi di sapere se anche voi avete un’autentica resting bitch face?

Potete scoprirlo!

Rogers e Macbeth hanno, infatti, invitato tutti a inviare immagini dei propri volti per farle analizzare da FaceReader.

Potete inviare la vostra foto, più neutra possibile, a questo indirizzo: jason@noldus.com.

In evidenza

VIDEO

WEB RADIO

MUSIC STAR Zucchero
 
105 Miami
 
105 2k & More!
 
MUSIC STAR Prince
 
105 HipHop & RnB
 
MUSIC STAR Jovanotti
 
105 Hits
 
105 Classics
 
105 InDaKlubb
 
MUSIC STAR Pino Daniele
 
MUSIC STAR Vasco
 
105 Story
 
Radio Bau & Co
 
MUSIC STAR Ligabue
 
Webradio 105 Rap Italia
 
Radio Festival
 
MUSIC STAR Coldplay
 
Zoo Radio
 
MUSIC STAR Tiziano Ferro
 
105 Dance 90
 
MUSIC STAR Elisa
 

Playlist tutte