Google e gli emoji contro la disparità di genere

Sono 13 i nuovi emoji che rappresentano la donna nel mondo del lavoro. L’obiettivo è contribuire a superare la disparità di genere.

Google e gli emoji contro la disparità di genere

Ogni giorno la maggior parte di noi scrive molti messaggi e, per esprimere le proprie emozioni e i propri pensieri, ci si avvale degli innumerevoli emoji proposti dai sistemi di messaggistica più diffusi. Così oltre a cuoricini colorati, freccette, simboli più svariati e semplici faccine che esprimono emozioni diverse, ci sono anche quelle che invece raffigurano i ruoli dell’uomo nel mondo lavorativo e nella società, come il poliziotto o l’operaio. Ma si tratta appunto di uomini, e mai di donne. Dunque alle donne spetta solo qualche emoji che le raffigura come soubrette, oppure ci sono unghie smaltate e rossetti che richiamano la figura femminile. Insomma, nessuna emoji sembra legare il ruolo della donna ad un contesto professionale e lavorativo.

Allora ci ha pensato Google a superare questa disparità di genere, creando 13 nuove emoji che raffigurano donne in diverse professioni, dall’avvocato, alla ricercatrice, all’operaia. E da Google arriva la dichiarazione che spiega come sia nata questa idea “Dato che le donne sono le utilizzatrici più assidue di emoji, e che coprono uno spettro professionale ampio e non rappresentato negli attuali emoji, desideriamo aiutare a superare questa disparità”.

La proposta è stata presentata da un team di quattro impiegati di Google durante la presentazione all’Unicode Consortium, l’organizzazione che ha il compito di vagliare i nuovi emoji mantenendo standard comuni per la compatibilità tra diversi sistemi informatici. Si tratta in ogni caso non di semplici conversioni degli attuali emoji ma di simboli completamente nuovi e per i quali ci sarà sia la versione maschile che quella femminile.  

Qualche cambiamento, d'altronde, relativamente alla disparità sociali, nei sistemi di messaggistica, già c’era stata, quando sono stati introdotti i nuovi emoji che raffiguravano persone con la pelle non più solo bianca, ma di carnagioni - e dunque razza – differenti, e che mantenevano invece la loro neutralità nelle faccine giallo acceso, stile cartoon quindi.

foto da ilpost.it

In evidenza

VIDEO

WEB RADIO

MUSIC STAR Pino Daniele
 
Radio Bau & Co
 
MUSIC STAR Zucchero
 
MUSIC STAR Prince
 
MUSIC STAR Tiziano Ferro
 
MUSIC STAR Elisa
 
MUSIC STAR Vasco
 
MUSIC STAR Coldplay
 
MUSIC STAR Jovanotti
 
Zoo Radio
 
105 2k & More!
 
105 Miami
 
MUSIC STAR Ligabue
 
105 Hits
 
105 InDaKlubb
 
Webradio 105 Rap Italia
 
105 Dance 90
 
105 Story
 
105 HipHop & RnB
 
105 Classics
 

Playlist tutte