A lavoro fai turni di notte? Per la scienza, invecchierai prima!

Ecco cosa dicono le ultime ricerche sui turni di notte, a lavoro.

A lavoro fai turni di notte? Per la scienza, invecchierai prima!

Infermieri, ma non solo. Addetti ai macchinari, personale degli autogrill e tanti altri. Tutti hanno in comune un particolare: i loro lavori sono soggetti al tanto odiato turno di notte.

Lavorare quando tutto il resto del mondo dorme non è solo un problema per la propria vita privata, ma anche per la salute, come rivela un recente studio pubblicato su Occupational and Environmental Medicine.

Chi è soggetto a un lavoro notturno, infatti, subisce un più rapido invecchiamento cerebrale.

Lo sconvolgimento dei ritmi circadiani influisce negativamente sul cervello, facendogli dimostrare fino a 6 anni in più rispetto alla reale età biologica.

I problemi, purtroppo, non si limitano a una maggior vecchiaia del cervello, ma si può incorrere anche in un maggior rischio di obesità e addirittura di cancro.

Fortunatamente, però, gli studiosi hanno anche notato come, una volta giunti alla tanto agognata pensione (o a un cambio di lavoro senza turni), ci si possa riprendere: tuttavia sono necessari 5 anni di regolari ritmi di sonno/veglia.

In evidenza

VIDEO

WEB RADIO

MUSIC STAR Prince
 
Radio Festival
 
105 Miami
 
MUSIC STAR Ligabue
 
105 InDaKlubb
 
105 Story
 
105 Hits
 
105 Dance 90
 
MUSIC STAR Zucchero
 
MUSIC STAR Elisa
 
MUSIC STAR Jovanotti
 
105 2k & More!
 
105 Classics
 
Webradio 105 Rap Italia
 
Radio Bau & Co
 
MUSIC STAR Vasco
 
MUSIC STAR Tiziano Ferro
 
MUSIC STAR Pino Daniele
 
Zoo Radio
 
MUSIC STAR Coldplay
 
105 HipHop & RnB
 

Playlist tutte