Tutto News

WhatsApp: falla nei messaggi criptati. Milioni di messaggi a rischio?

Secondo gli esperti di informatica ci sarebbe un metodo per aggirare la crittografia dei messaggi, con potenziali violazioni della privacy.

WhatsApp, falla nei messaggi criptati. Milioni di messaggi a rischio?

Da qualche tempo sulle nostre conversazioni WhatsApp si legge la dicitura “I messaggi che invii in questa chat sono protetti con la crittografia end-to-end”. Si tratta di un sistema di crittografia che permette la lettura dei messaggi in questione solo alle due parti, a chi scrive e al destinatario, senza la possibilità che utenti terzi possano avere la possibilità di leggere. Neanche WhatsApp e Facebook (che detiene l'app) possono cifrare i messaggi. Alcuni esperti di sicurezza informatica hanno però scoperto una falla e, come sostiene un'inchiesta del Guardian, ci sarebbe la possibilità che le due aziende possano avere in chiaro tutte le conversazioni degli utenti.

La falla in questione riguarderebbe non il metodo di crittografia in sé, quanto invece la maniera con cui WhatsApp ha implementato l'app. In particolare, quando viene avviata una chat su WhatsApp i telefoni condividono le chiavi di sicurezza, ignote anche alle due aziende. Ma WhatsApp potrebbe generare nuove chiavi indipendenti e forzare il rinvio dei messaggi quando uno degli utenti si trova momentaneamente offline, avendo accesso di fatto a tutte le conversazioni. In altre parole, questa falla permetterebbe sia a WhatsApp che a Facebook di poter "leggere" le conversazioni senza che gli utenti si accorgano di nulla, a meno che essi non abbiano spuntato manualmente una particolare opzione di sicurezza. Certo, non è detto che WhatsApp e Facebook siano intervenuti per “leggere” le chat degli utenti, ma secondo gli esperti il rischio è concreto e la privacy sarebbe così messa a repentaglio.

A propria difesa, l'azienda di Mark Zuckerberg, che detiene WhatsApp, ha affermato che il sistema di crittografia è stato implementato in tal modo per evitare di perdere i messaggi nel caso in cui si cambi smartphone o SIM, situazioni dove le chiavi di sicurezza sono automaticamente rigenerate dal dispositivo. Il primo degli esperti a scoprire questa falla è stato Tobias Boelter, ricercatore presso l'Università della California a Berkeley, che già dallo scorso aprile avvisò Facebook del problema. Da Menlo Park però risposero che erano a conoscenza della situazione senza però aggiungere altro.

Il rischio di tutto questo, secondo l'inchiesta svolta dal Guardian, è che istituzioni e organizzazioni governative potrebbero mettere a punto dei piani di sorveglianza di massa come quelli della NSA, denunciati poi da Edward Snowden.

In evidenza

VIDEO

WEB RADIO

105 Story
 
Radio Bau & Co
 
105 2k & More!
 
MUSIC STAR Vasco
 
105 HipHop & RnB
 
MUSIC STAR Pino Daniele
 
MUSIC STAR Elisa
 
MUSIC STAR Jovanotti
 
MUSIC STAR Ligabue
 
105 InDaKlubb
 
MUSIC STAR Prince
 
MUSIC STAR Coldplay
 
105 Classics
 
MUSIC STAR Zucchero
 
Radio Festival
 
105 Miami
 
Webradio 105 Rap Italia
 
Zoo Radio
 
105 Dance 90
 
105 Hits
 
MUSIC STAR Tiziano Ferro
 

Playlist tutte