Tuttonews

Preservativi a domicilio: arriva SexAPPeal, l'app che tutti stavamo aspettando

L'idea è di uno studente di Pavia. L'app, disponibile da gennaio, ha già avuto ottimi riscontri.

Preservativi a domicilio: arriva SexAPPeal, l'app che tutti stavamo aspettando

Le idee geniali sembrano venire sempre per caso. Così è successo ad Alberto Clemenzi, studente di medicina e ora anche imprenditore. Lui è il creatore di SexAPPeal, la prima app in Italia che consegna preservativi a domicilio.

Il padre del progetto ha affermato: “L'idea mi è venuta durante una cena con amici. Ordinando una pizza a domicilio abbiamo pensato, scherzando, che sarebbe stato utile offrire un altro servizio di quel tipo…”. Successivamente, frequentando una lezione di virologia, il ragazzo è stato colto da un'illuminazione vera e propria, ”durante quella lezione sono stati forniti a noi studenti numeri importanti sulle malattie sessualmente trasmissibili. E dal momento che la forma di prevenzione più efficace è rappresentata dal preservativo, sono tornato a pensare a quell'idea iniziale, lavorandoci".


Il servizio di pronta consegna copre ogni esigenza del cliente, offrendo un’ampia gamma di prodotti che variano per forme, colori e dimensioni. L’acquirente può decidere che oggetto farsi recapitare a casa, il tutto rapidamente e in forma anonima: non compare né il nome del destinatario né tantomeno ci sono riferimenti al contenuto del pacco.

Il neo imprenditore spiega anche come funziona il suo sistema: “Quando un cliente fa un ordine, ai dipendenti appare una notifica e il primo che accetta l’ordine effettua la consegna. Il tutto in 20 minuti. All'interno dell'app i clienti possono scegliere una delle varie fasce orarie".


A fare da supporto, non solo morale, ad Alberto ci ha pensato sua madre: "È lei la persona che ho coinvolto dal punto di vista economico e finanziario, colei che mi ha permesso di fondare la Srl su cui SexAPPeal si appoggia”.


Per ora l’app funziona solo a Pavia, ma nei progetti della famiglia Clemenzi si punta prima ad espandersi al Nord, poi in tutto il Paese. Attualmente il target di riferimento sono i giovani e gli studenti, e Pavia è un ateneo con ben 20 mila studenti universitari, di cui l’80% fuori sede. Questi, sommati agli altri abitanti della città giovani o in età fertile, arrivano ad un bacino totale di circa 50 mila persone. Per il futuro Alberto pensa di espandere la sua idea ad altre città di provincia dove vi sono università e molti studenti, come ad esempio Torino e Padova.

Per ora l'app sembra andare a gonfie vele: "In una giornata tipo facciamo circa 30-40 consegne, poi è chiaro che ci sono giornate sì e giornate no. Nei momenti in cui il sistema informatico risulta pieno e tutti i fattorini sono impegnati, molti clienti chiamano il numero telefonico per fare l’ordine. E spesso mi è capitato di effettuare qualche consegna personalmente, pur di non perdere il cliente".



In evidenza

VIDEO

WEB RADIO

MUSIC STAR Zucchero
 
105 Story
 
105 Hits
 
105 HipHop & RnB
 
MUSIC STAR Tiziano Ferro
 
105 Miami
 
Radio Festival
 
105 2k & More!
 
MUSIC STAR Jovanotti
 
MUSIC STAR Coldplay
 
105 InDaKlubb
 
MUSIC STAR Pino Daniele
 
Radio Bau & Co
 
Zoo Radio
 
105 Classics
 
MUSIC STAR Ligabue
 
Webradio 105 Rap Italia
 
105 Dance 90
 
MUSIC STAR Elisa
 
MUSIC STAR Prince
 
MUSIC STAR Vasco
 

Playlist tutte