tutto news

E se l'Italia non si qualificasse ai Mondiali di calcio?

La sconfitta potrebbe costare cara agli azzurri, soprattutto in termini di sponsor. Vediamo perché.

Italia – Svezia: che succede se perdiamo?

Siete pronti a tifare azzurro, in occasione della sfida con la Svezia? Sappiate che la nazionale avrà bisogno del massimo supporto da parte dei tifosi, perché c’è in gioco una posta ben più alta della semplice qualificazione ai Mondiali di calcio 2018. Scopriamo insieme i dettagli:

Se Russia 2018 dovesse trasformarsi in un sogno incompiuto, la squadra di casa nostra dovrà pagare ben 8 milioni di euro. A tanto ammontano le penali che gli sponsor e i contratti pubblicitari non ancora venduti prevedono per la mancata qualificazione. Attenti a non dare troppo per favoriti i calciatori italiani perché, in caso di clamorosa figuraccia, il brand Italia ne uscirebbe visibilmente impoverito.

Infront, l’advisor della federazione per diritti televisivi e d’immagine, ha concordato con gli sponsor della nazionale (anche se manca il verdetto del più influente, Puma) penalità pari a 3 milioni di euro in caso di insuccesso. Oltretutto un epilogo negativo della partita renderebbe ancora più complicata per Infront, l’operazione di chiusura degli ultimi contratti di sponsorizzazione – parliamo di cifre come 5 milioni – non ancora piazzata sui 60 milioni totali.

Che dire dei diritti tivù? Previsti circa 7 milioni all’anno alla Figc per trasmettere le partite di qualificazioni e le amichevoli della nazionale, anche se in tal caso si parla di un problema per la Fifa. Quest’ultima sta trasmettendo i diritti alle tv in chiaro per tutto il mondiale a 165 milioni. Se gli azzurri non vanno a Mosca il prezzo calerebbe intorno ai 40 milioni.

Veniamo al discorso scommesse: il Mondiale in Brasile del 2014 ha visto la misera uscita dell’Italia in fase preliminare. All’epoca le partite giocate dagli azzurri mossero scommesse pari a 19 milioni di euro, con 10 milioni all’Erario sotto forma di tasse. Fare un calcolo non è così difficile.

Se tutto questo non bastasse ricordiamo gli altri 20 contratti di sponsorizzazione della nazionale, per un ammontare complessivo di circa 15 milioni all’anno. Non certo bruscolini, ecco.

Ora tiriamo le somme. Nei prossimi mesi capiremo se la Figc sarà in grado di mantenere i suoi introiti commerciali a quota 43 milioni di euro. Non bisogna dimenticare che il giro economico collegato alla nazionale vale circa 100 milioni di euro.

Ma un dato di fatto sono gli ascolti record che la nazionale è in grado di registrare in un periodo di oggettiva crisi della tv in chiaro. Allora prepariamoci a sostenere questa nuova sfida tutta Italiana, sperando che il calcio continui a far girare l’economia.

In evidenza

VIDEO

WEB RADIO

105 InDaKlubb
 
Webradio 105 Rap Italia
 
MUSIC STAR Zucchero
 
MUSIC STAR Ligabue
 
Radio Bau & Co
 
105 HipHop & RnB
 
105 2k & More!
 
Radio Festival
 
Zoo Radio
 
MUSIC STAR Vasco
 
105 Story
 
MUSIC STAR Tiziano Ferro
 
105 Hits
 
MUSIC STAR Elisa
 
105 Classics
 
105 Miami
 
MUSIC STAR Prince
 
MUSIC STAR Coldplay
 
105 Dance 90
 
MUSIC STAR Pino Daniele
 
MUSIC STAR Jovanotti
 

Playlist tutte