tutto news

Tragedia in Florida: sparatoria in una scuola, 17 morti

Un ragazzo di 19 anni uccide 17 vittime e ne ferisce 3 in modo grave. Questa è stata la sparatoria più grave mai avvenuta in una scuola superiore statunitense

Tragedia in Florida: sparatoria in una scuola, 17 morti

Il bilancio è di 17 vittime. Dovrebbero essere per lo più studenti oltre a qualche insegnante.

La tragedia, l’ennesima causata dalle armi, è avvenuta alla Marjory Stoneman Douglas High School di Parkland in Florida, ieri pomeriggio, 14 febbraio.

Un ragazzo è piombato nella scuola e ha iniziato a sparare, uccidendo 17 persone e ferendone 3 in modo grave.

L’autore della strage, che è stato poi fermato dalla polizia, si chiama Nikolas Cruz, ha 19 anni ed è un ex studente della scuola, che era stato espulso per problemi disciplinari.

I suoi problemi comportamentali erano noti da molto. Spesso aveva minacciato gli altri studenti e parlava di armi. Sui social infatti il ragazzo pubblicava di frequente foto di armi o immagini di persone armate.

Secondo le prime ricostruzioni, Cruz avrebbe attivato l’allarme antincendio prima di iniziare a sparare. Sul posto sono arrivati gli agenti di polizia e delle squadre speciali (SWAT) che hanno iniziato ad evacuare la zona. Soprattutto nelle aree del campus lontane dal attacco di Cruz, molti studenti hanno pensato si trattasse di una semplice esercitazione.

Nel frattempo Cruz ha iniziato la sua strage. Ha ucciso 3 persone fuori da scuola e 12 una volta entrato. Altre 2 persone sono morte una volta arrivate in ospedale. E 3 sono tutt’ora in gravissime condizioni.

Secondo quanto è emerso dalle testimonianze, molti studenti si sono nascosti sotto i banchi o negli armadi. Altri sono scappati dalle finestre.

Il presidente degli USA, Donald Trump, ha espresso le sue condoglianze su Twitter affermando:

«Ragazzi, insegnanti e chiunque altro non dovrebbero mai sentirsi in pericolo in una scuola statunitense».

Il presidente era già stato criticato per non aver espresso il proprio sdegno per sparatorie come queste.

Certo in simili occasioni il dibattito sul possesso delle armi sembra tornare di primaria importanza. Ma lo stesso governatore della Florida, Rick Scott, ha detto di non voler parlare di questo:

«Ci sarà un tempo per fare queste discussioni su come garantire la sicurezza delle persone, attraverso l’applicazione della legge».

Intanto questa è stata la sparatoria più grave mai avvenuta in una scuola superiore statunitense ed è la 18esima (diciottesima!) sparatoria in una scuola dall’inizio del 2018. La media dal 2013 è di una sparatoria a settimana.

In evidenza

VIDEO

WEB RADIO

MUSIC STAR Tiziano Ferro
 
Zoo Radio
 
105 Classics
 
MUSIC STAR Zucchero
 
105 Dance 90
 
105 InDaKlubb
 
Webradio 105 Rap Italia
 
MUSIC STAR Ligabue
 
MUSIC STAR Jovanotti
 
105 2k & More!
 
105 Miami
 
MUSIC STAR Pino Daniele
 
Radio Festival
 
105 HipHop & RnB
 
MUSIC STAR Prince
 
MUSIC STAR Coldplay
 
MUSIC STAR Elisa
 
Radio Bau & Co
 
MUSIC STAR Vasco
 
105 Story
 
105 Hits
 

Playlist tutte