Video

> Guarda tutti i video


  • Stop Vivisection: di’ anche tu NO alla vivisezione, firma la petizione online

    Il 2013 sarà l’anno decisivo. Come recita il sito ufficiale di questa importantissima iniziativa, STOP VIVISECTION dà la possibilità ai cittadini di esprimere il proprio NO alla sperimentazione animale e di richiedere con forza all’Unione Europea un percorso scientificamente avanzato a tutela degli esseri umani e dei diritti degli animali. Grazie all’iniziativa popolare, con un milione di firme, i cittadini europei possono partecipare in prima persona all’attività legislativa dell’Unione Europea. Sollecitiamo la Commissione europea ad abrogare la direttiva 2010/63/UE sulla protezione degli animali utilizzati a fini scientifici e a presentare una nuova proposta che abolisca l'uso della sperimentazione sugli animali, rendendo nel contempo obbligatorio, per la ricerca biomedica e tossicologica, l'uso di dati specifici per la specie umana. Clicca qui per partecipare alla petizione online e dire "no alla vivisezione" http://www.stopvivisection.eu/

  • Con i Dead Poets Society per i nostril amici pelosi

    Un nome che evoca il titolo originale di una pellicola culto, quella del 1989 con Robin Williams ribattezza in Italia “L’attimo fuggente”, un impegno animalista volto a promuovere l’adozione dei cani. Per questo Mario Iob, frontman dei Dead Poets Society, ha scelto insieme ai suoi compagni d’avventura di girare il video del singolo “Heartbeats in Vain” nel canile municipale di Rive d'Arcano, in provincia di Udine.

  • Moda: Save The Animals consiglia

    Anche in tempi di crisi, anzi, soprattutto in tempi di crisi, i piccoli stilisti e i grandi marchi del mondo della moda, così come i testimonial eccellenti, i creativi più dotati e aperti al cambiamento nonchè, naturalmente, i consumatori, scoprono uníinteressante convergenza di interessi nelle produzioni cosiddette fur free e "animal friendly". E' un settore, questo, che a dispetto di chi (tra recalcitranti papaveri dellíhaute couture e clienti più facoltosi che sensibili alle sofferenze degli animali) oppone ancora resistenza alla virata ecologica, sembra finalmente incontrare il favore e líinteresse di pubblico e media. Ma quali sono le proposte della moda per la stagione autunno/inverno 2012/2013? Save the Animals e Kris R. hanno qualche consiglio da darti..

Commenta