105 legends

Britney Spears : Inside her World, il film

“Britney Spears: inside her world”, il docu-film. Fino a un paio di anni fa, quando ha dato inizio alla sua lunga avventura live sul palcoscenico di Planet Hollywood Resort & Casino, a Las Vegas, era ancora la star più paparazzata di sempre, complici i suoi successi incredibili, ma anche i suoi indimenticabili scivoloni mediatici. Ed è proprio alle luci e alle ombre della carriera e della vita di questa icona pop che è dedicato “Britney Spears: inside her world”, identikit di una delle donne più potenti, e più fragili, del music biz, tracciato anche grazie alle testimonianze di numerosi di altre celebrità e di personaggi dell’industria dello spettacolo, ma non solo..

Britney Spears, la popstar dei record. Se si parla di lei, Britney, i numeri sono da capogiro, a cominciare dagli oltre 100 milioni di dischi venduti in tutto il mondo a partire dal 1999, quando debutta nel pop (dopo una lunga gavetta in Tv a Disney Channel proprio come il primo fidanzatino Justin Timberlake, al fianco dei quali dominerà i tabloid per anni) con l’album “…Baby One More Time”. Il balzo da teen idol senza rivali a super star provocante e provocatoria, tuttavia, si consuma tuttavia nel 2001, quando Ms. Spears si palesa on stage con un grande boa constrictor per presentare “I'm a Slave 4 U”, mega hit cucita su misura per lei da Pharrell Williams.
Britney è cambiata. Britney è diventata una bomba sexy. Britney, a dirlo è la stessa Madonna, che presto accetterà di duettare con lei sulle note di “Me Against The Music”, è l’unica erede possibile della Regina del Pop. Ma è proprio in quegli anni scanditi da un successo via l’altro che arrivano i guai: la fuga a Las Vegas per sposare l’ex compagno di scuola Lance Alexander (annullato dopo 55 ore), il fidanzamento e le nozze con il turbolento ballerino (aspirante rapper) Kevin Federline, al quale darà due bambini, Sean Preston e Jayden James, i continui assalti di giornalisti e paparazzi, e ancora il crollo psicologico sbattuto in prima pagina dai tabloid (online e non), i ricoveri, l’esilio dalle scene e, finalmente, la rinascita, prima come donna e come mamma, e poi come popstar. Una popstar che ha scelto di separare la famiglia e la propria vita amorosa, sebbene sempre un po’ travagliata, dal lavoro, pur continuando a pubblicare dischi, a esibirsi onstage e a snocciolare – con parsimonia – qualche innocua provocazione.