Sam Smith: "I'm Not the Only One"

Il giovane soulman britannico nel suo nuovo videoclip.

Visualizzazioni Totali:

Sam Smith: "Stay With Me"

Sam Smith: sul set di "Stay With Me"

Speciale Sam Smith

Guarda i video di "Stay with me" e "I'm Not The Only One", scopri le immagini rubate sul set.. e VINCI "In the Lonely Hour", l'album di debutto dell'artista rivelazio

Sam Smith, “un artista incredibile”. Lo ha detto la regina dell’hiphop/soul Mary J Blige, che con Sam ha duettato dal vivo sul palco del leggendario Apollo Theater di New York la vigilia del sua scalata al vertice delle classifiche USA con l’album di debutto In the Lonely Hour, disco che nella Vecchia Inghilterra, la madrepatria di questo soul man 22enne arrivato al pop dopo aver studiato pianoforte e canto jazz con l’illustre Joanna Eden, gli è valso le statuette di Miglior rivelazione del 2014 sia ai Brits Critics Choice Award che alle consuete premiazioni del colosso BBC. “Sono davvero orgogliosa di Sam e soprattutto felice della possibilità di averlo conosciuto”, ha detto Mary Jane paragonando le sue canzoni e la sua voce a quella di giganti del passato come Frank Sinatra, Sam Cooke, Otis Redding. Troppo? Non per Naughty Boy e i Disclosure, che insieme a Mr. Smith hanno messo a segno alcune delle hit più forti di questa stagione musicale, rispettivamente “La La La” e la doppietta “Latch” e “Together”, e nemmeno per i fan europei e americani di questo fuoriclasse del pop internazionale, esempio positivo (il ragazzo ha rivelato pubblicamente di essere gay senza le solite sceneggiate) e artista pieno di talento amatissimo da un pubblico di tutte le età, così come dalla critica e dai suoi illustri colleghi, inclusi quelli, prevalentemente voci femminili, come Chaka Khan a Mariah Carey, che lui ha amato da bambino tanto da sceglierli come fonte d’ispirazione. In poche parole, è nata una stella, e questa stella si chiama Sam Smith.

Vinci "In The Lonely Hour"

> Partecipa

Sam Smith: la photogallery