U2: "The miracle (of Joey Ramone)"

E' il primo video estratto dal nuovo album "Songs of Innocence"

Visualizzazioni Totali:

Speciale U2

Il video di "The Miracle (of Joey Ramone)", la foto-story e il nuovo album "Songs of Innocence": vincilo subito in Cd!

Bono: "'Songs of Innocence' è l'album più intimo che abbiamo mai fatto". La tredicesima fatica degli U2, come ha spiegato il rocker più amato del pianeta, è un ritorno "all'essenziale", alle origini di una band nata a Dublino quasi quarant'anni fa e ormai entrata nella leggenda. Songs of Innocence, così s'intitola questo disco registrato tra LA, New York, Dublino e Londra, è frutto del rodatissimo sodalizio artistico con l'eclettico produttore Danger Mouse e della collaborazione con alcuni degli hitmaker pop, rock e urban più richiesti in questi anni, complici le loro melodie macina-classifiche, vale a dire Ryan Tedder dei One Republic, Paul Epworth, Fllod e Declan Gaffney. Il risultato, singolo "The Miracle (Of Joey Ramone)" a parte, come sempre muscolare quanto basta a riaffermare l'imponenza degli U2 nel panorama musicale globale, è un sorprendente paradosso rock, una tracklist modernissima distribuita (accendendo un mare di polemiche) gratuitamente, e soprattutto arbitrariamente, da Bono e compagni con la complicità del colosso iTunes nelle "library" di 500 milioni di ignari utenti, ma anche una fatica discografica che snocciola undici gemme rock (16 nella edizione deluxe) che evocano gli albori del punk e della musica elettronica così come il grande rock psichedelico.E se in copertina c'è un ritratto di Larry Mullen Jr. che cinge il figlio diciottenne, chiaro riferimento al debutto degli U2, remoto quanto indimenticato, con "Boy" e il successivo "War", sembra che "Songs of Innocence" altro non sia che il primo volume di una trilogia che presto potrebbe concretizzarsi con la pubblicazione del secondo atto battezzato "Songs of Experience. Il nuovo tour? Sarà sensazionale, come sempre del resto. Forse anche grazie a un pionieristico doppio show in ciascuna tappa: "Una notte sarebbe dedicata a un concerto forte, esplosivo, in puro stile rock'n'roll", ha esclamato Adam Clayton nella sua intervista a Rolling Stone, "l'altra avrebbe un'atmosfera molto più intima e raccolta, adatta a una performance acustica".

Vinci "Songs of Innocence"

> Partecipa

U2, la fotostory