VIDEO / AUDIO

Tony & Ross: “Ricordiamo David Bowie attraverso la testimonianza di Massimo Cotto”

Nella vita come nell’arte ci si traveste fondamentalmente per trovare se stessi: l’illustre giornalista astigiano ci ha raccontato i suoi incontri con il Duca Bianco, “un artista immenso”.


Tony & Ross: “Ricordiamo David Bowie attraverso la testimonianza di Massimo Cotto”. La puntata di oggi di 105 Friends è decollata con una notizia amara, la notizia della morte di David Bowie, scomparso a 69 anni (venerdì scorso, nel giorno del suo 69esimo compleanno, era uscito il suo 28esimo capolavoro in studio intitolato “Blackstar”) dopo una lunga battaglia contro un tumore. “Ci siamo svegliati tutti con una notizia triste..”, ha detto Rosario in diretta, “Una delle figure più importanti della storia della musica (..) Non puoi parlare della musica rock degli ultimi quarant’anni senza riferirti a lui”. Incredibile. Anzi, come ha detto Tony, e come hanno pensato in molti, quando la notizia ha cominciato a circolare sui social network, “sembrava quasi uno scherzo”, la solita bufala.

La testimonianza di Massimo Cotto. In collegamento con 105 Friends, questa mattina Tony & Ross hanno voluto il giornalista Massimo Cotto, che ha speso parole importanti dedicate al compianto Duca Bianco, “una di quelle persone che ogni volta che incontravi”, ha detto, “capivi la differenza tra un grande artista e un artista immenso”. Ogni sua canzone, ha spiegato Cotto, “non era limitata a essere una canzone, ma lui la utilizzava quasi come una chiave per entrare in una serratura, per scoprire una parte di mondo. E anche l’uscita di scena mi ricorda un po’ quelle uscite di scena dei grandi artisti, come quando, in ospedale, magari tu stai male, ma aspetti a morire che arrivi il figlio da lontano.. e lui sembra quasi che abbia aspettato che uscisse il disco”. Un disco bellissimo, "Blackstar". Come ha detto Ross, “un disco dal quale arrivava un senso di morte, ma sereno però, malinconico, ma anche un disco di pace”. Ma com’era veramente Bowie? Ebbene, Massimo Cotto, che l’ha incontrato diverse volte, ha detto che “era uno di quelli che parlava di qualsiasi argomento, che rispondeva a qualsiasi domanda - sulle droghe, sulle sue dipendenze, sulla religione - uno dei pochi che avevano veramente voglia di farti capire quello che dicevano. Io ripeto da anni - continua Cotto - una frase che lui mi disse tempo fa e che mi porto un po’ in tasca perché riguarda non soltanto l’aspetto artistico, ma anche le molte cose della vita. Lui una volta mi disse che ‘nella vita come nell’arte ci si traveste fondamentalmente per trovare se stessi’.

In evidenza

VIDEO

WEB RADIO

105 Dance 90
 
105 Story
 
MUSIC STAR Tiziano Ferro
 
MUSIC STAR Jovanotti
 
MUSIC STAR Zucchero
 
105 Classics
 
MUSIC STAR Vasco
 
105 Hits
 
MUSIC STAR Prince
 
Radio Bau & Co
 
105 HipHop & RnB
 
MUSIC STAR Pino Daniele
 
MUSIC STAR Elisa
 
Webradio 105 Rap Italia
 
105 Miami
 
Zoo Radio
 
105 2k & More!
 
105 InDaKlubb
 
Radio Festival
 
MUSIC STAR Ligabue
 
MUSIC STAR Coldplay
 

Playlist tutte