Radio 105

Arriva il fenomeno Jacob Collier: lunedì 7 alle 10.30 il LIVE su Radio 105

Il giovane genio musicale 3.0 che ha stregato il leggendario Quincy Jones si esibirà in onda con Tony & Ross e in diretta video su Facebook la vigilia del suo debutto milanese.

Jacob Collier, il genio che ha stregato Quincy Jones. Di lui, il leggendario Quincy Jones, produttore che ha dominato l’universo musicale degli ultimi sessant’anni al fianco di tutti o quasi i giganti del jazz e del soul, e che, oltre ad aver firmato colonne sonore di culto come “Il colore Viola” e “A sangue freddo”, ha guadagnato lo status di popstar tra la fine degli anni Settanta e il 1987 al fianco del compianto Michael Jackson nella trilogia record “Off The Wall”, “Thriller” e “Bad”, ha detto “Non ho mai visto un talento come questo in vita mia.. “.

E’ Jacob Collier, 22enne autodidatta di North London, Inghilterra, il quale, consumata un’ascesa che dal web, dove si è fatto conoscere grazie a una serie infinita di originalissimi – e cliccatissimi (!) – video-performance, lo ha portato sui palcoscenici dei festival jazz più prestigiosi del pianeta, da solo o al fianco di maestri del calibro di Herbie Hancock, Chick Corea, Jamie Cullum, Pet Metheny e Peter Erskine, ha da poco pubblicato l’album di debutto da lui interamente scritto, arrangiato, prodotto, suonato e interpretato. Il titolo? “In My Room”, “Nella mia stanza”.

Tutto è cominciato nella sua stanza, la stanza della musica in cui la mamma di Jacob, Suzie Collier, violinista e docente molto rispettata Oltremanica a sua volta figlia d’arte, era solita dare lezioni ai suoi giovani allievi. Sin da piccolo Jacob osservava, ascoltava, assorbiva tutto e si divertiva a strimpellare gli strumenti presenti nel piccolo paese dei balocchi chiuso tra quelle quattro mura. Un gioco che molto presto, quando Jacob ha imparato a suonare alla perfezione tutti gli strumenti, dal pianoforte alle percussioni e dalla chitarra al contrabbasso, perfezionando la propria tecnica vocale al punto da moltiplicarsi diventando l’unico protagonista, anche nei suoi sofisticati montaggi video, della sua musica, è diventato la sua ragione di vita.

Una cover dopo l’altra, il giovane Collier è emerso rapidamente dagli abissi di internet conquistando un esercito di fan che, grazie all’ausilio del crowdfunding, gli ha permesso di sostenere le spese necessarie a continuare quell’ambizioso percorso musicale, nonché, segno dei tempi, multimediale. Non è un caso che, una volta lanciato il video nel quale si cimentava in una cover di un classico di Stevie Wonder (“Don’t You Worry ‘bout a Thing”) che ha fatto il giro del mondo, Jacob abbia letteralmente stregato uno dei personaggi e dei talent scout più attenti al sottobosco musicale globale, Quincy Jones.

E’ infatti sotto l’egida di “The Dude”, così gli americani amano chiamare Mr. Jones, che Jacob ha incontrato i grandi del jazz, calcato i palcoscenici più ambiti e conosciuto un altro uomo chiave della sua ascesa, Ben Bloomberg del MIT (prestigioso dipartimento di ricerca del Massachusetts Institute of Technology, a Boston), il quale, insieme a lui, ha sviluppato gli hardware e i software all’avanguardia che sono alla base del suo pionieristico e inimitabile show assolo.

L’album di debutto e il live esclusivo a Radio 105. L’1 luglio, dopo aver solleticato la curiosità di un pubblico di ogni età e provenienza con i video di tre singoli (la cover del tema dei “Flinstones”, “Hideway” e “Savior”), e sulla scorta di un sorprendente utilizzo virtuoso dei meccanismi virali online attraverso il lancio di un’iniziativa battezzata #IHarmU che permetteva e permette ancora oggi a musicisti veri e aspiranti tali di rivedere le brevi performance da loro inviate a Jacob in una versione armonizzata ad arte da lui, è arrivato l’album di debutto “In My Room”, un caso-discografico senza precedenti.

Il disco racchiude il mondo musicale di Jacob, unico protagonista dell’intera opera, un magistrale melting pot di jazz, gospel, pop, hiphop/soul, funk, brazilian music, folk e improvvisazione che trasuda talento e creatività da tutte le tracce.

Tra inediti sorprendenti e cover eccellenti (“You and I” di Stevie Wonder, “In My Room” dei Beach Boys ecc..), Jacob si muove con grande maestria intercettando e facendo propri i riferimenti musicali sui quali ha forgiato il proprio talento, da Britten al sestetto accappella dei Take 6, da Michael Jackson, del quale ha realizzato le cover di “Billie Jean” e “P.Y.T”, a Stevie Wonder, e ancora da D’Angelo a Herbie Hancock e Quincy Jones.

Martedì 8 novembre in concerto a Milano “il nuovo messia della musica jazz. E’ sul pagine del Guardian che Jacob è stato definito “il nuovo messia della musica jazz”, un genio 3.0 che finalmente sta diventando popolare anche nel Bel Paese.

Sarà Radio 105 a ospitarlo lunedì 7 novembre alle 10.30, occasione in cui questo artista senza uguali incontrerà Tony e Ross onair a 105 Friends e si esibirà dal vivo in una session esclusiva da non perdere trasmessa anche in diretta video sulla pagina Facebook di Radio 105. Il giorno seguente, martedì 8 alle 21.00, terrà il suo primo concerto a Milano sul palcoscenico del CTR Teatro dell’Arte nell’ambito del prestigioso festival JazzMi. Il futuro della musica è adesso e si chiama Jacob Collier.

In evidenza

VIDEO

WEB RADIO

XMas Radio
 
Radio Bau & Co
 
MUSIC STAR Elisa
 
MUSIC STAR Vasco
 
105 Classics
 
MUSIC STAR Pino Daniele
 
MUSIC STAR Jovanotti
 
MUSIC STAR Prince
 
MUSIC STAR Coldplay
 
105 Story
 
105 InDaKlubb
 
MUSIC STAR Zucchero
 
105 Hits
 
105 Dance 90
 
105 Miami
 
105 HipHop & RnB
 
Radio Festival
 
MUSIC STAR Tiziano Ferro
 
MUSIC STAR Ligabue
 
Webradio 105 Rap Italia
 
Zoo Radio
 
105 2k & More!
 

Playlist tutte