Video intervista

Ermal Meta a 105 Friends: "Ascoltando la radio ho deciso di raccontare delle cose sulla mia vita"

Tra una data e l'altra del tour, che vede Radio 105 come Radio Ufficiale, il cantautore è passato a raccontarsi a Tony & Ross.


"È un grande privilegio vivere di quello che si ama. Mi reputo una persona molto fortunata". Nella lunga chiacchierata con Tony & Ross, Ermal Meta, ospite a 105 Friends, si è raccontato a 360° trasmettendo tutta la sua passione per la musica e la sua grande umiltà.

La carriera del cantante, arrivato in Italia, per la precisione a Bari, vent'anni fa dalla sua Albania, è in costante ascesa: dopo le avventure con le band, prima con gli Ameba 4 (con cui andò per la prima volta a Sanremo, categoria giovani nel 2006), e poi con La Fame di Camilla, scioltosi definitivamente nel 2013, Ermal si è affermato sia come autore, sia come cantante solista; in questo 2017, è salito sul podio di Sanremo con la sua "Vietato Morire", estratta dall'omonimo album, e l'abbiamo visto come giudice ad Amici 16, mentre in questi giorni stiamo ascoltando onair la romanticissima "Ragazza Paradiso". 

Nel frattempo, Ermal è tornato in tour durante la primavera, e continuerà a regalare show live per tutta l'estate e oltre. Appuntamenti sul palco che vedranno Radio 105 con lui come Radio ufficiale. Dopo arriverà il meritato riposo? Macché! A novembre partirà per l'estero per prender parte come headliner ad HitWeek, il più importante festival di musica italiana nel mondo, che lo porterà in nove città europee, a Miami e a Toronto. Un ritorno visto che nel 2012 (con la Fame di Camilla) fece da spalla a Subsonica e Negrita in Cina durante lo stesso festival. 

Durante la chiacchierata a 105 Friends, Ermal ci ha parlato del grande lavoro come autore di questi ultimi anni. Tra i tanti cantanti italiani per cui ha scritto, ci sono Emma Marrone, Marco Mengoni, Patty Pravo, Fiorella Mannoia, Fedez, Francesco Renga, Lorenzo Fragola, Giusy Ferreri.

"Il lavoro dell'autore è quello di spaziare - ha spiegato Ermal -. Ho la fortuna di essere musicalmente bulimico. Mi piace di tutto. Tra il 2014 e il 2015 c'erano in radio 17 miei pezzi! Tutte le volte che ho scritto per gli altri, salvo collaborazioni particolari, non ho mai pensato che stessi scrivendo per qualcun altro. Tutto quello che uno scrive è personale. Io scrivevo quella canzone lì, fine". 

E l'ispirazione per la scrittura quando arriva? "Scrivo di notte - ha rivelato -, quando tutto quando tace. Arrivano sempre delle suggestioni, soprattutto testuali. Le parole ti sprigionano la musica. Ogni parola ha la sua melodia dentro, anche se non si sente. Se sei attento ad un certo punto viene fuori quella melodia".  

Il suo lavoro non è solo sui testi. Lavora molto anche sulle musiche, ed è scelto come arrangiatore. Una poliedricità che ha spiegato così: "Deve dipendere tutto dal fatto che sono un po' nerd. Quando ho iniziato ad avvicinarmi alla musica, contemporaneamente mi sono avvicinato anche alla possibilità di realizzarla da solo. Con gli esperimenti ho cominciato con i Radiohead: ascoltavo un suono che mi piaceva e cercavo di rifarlo". 

A suonare ha cominciato a cinque anni, con il pianoforte. Nei primi anni di lezioni ha confessato di essere un bambino un po' anarchico, e di non aver molto feeling con le insegnanti (compresa la madre). Alla fine, attorno ai 17-18 anni, ha completato la formazione da autodidatta.

Tutt'altra storia, invece, per quanto riguarda il rapporto con la chitarra: "Ho iniziato con la chitarra perché mi sono fratturato la caviglia! È successo anche a Julio Iglesias. Lui faceva il calciatore. Io l'ho rotta giocando a basket. Tra l'altro mezz'ora prima una ragazza che frequentavo mi fa 'guarda, sono a casa da sola...'"

Ancora più interessante è il modo in cui si è avvicinato alla musica: "Sono cresciuto ascoltando solo musica classica. Anche perché quando io ero in Albania c'era il regime e non si poteva ascoltare niente. Era proprio vietato. Si sentiva una radio, quella nazionale. Ascoltando quella radio ho deciso di voler raccontare delle cose della mia vita, perché c'era una signora che raccontava le favole alla radio in un modo pazzesco".

Infine, non poteva mancare la curiosità del momento: a chi è dedicata "Ragazza Paradiso"? "A Maurizia" ha risposto ridendo. Ci vediamo in tour Ermal! 

In evidenza

VIDEO

WEB RADIO

MUSIC STAR Tiziano Ferro
 
105 Hits
 
MUSIC STAR Jovanotti
 
MUSIC STAR Zucchero
 
105 2k & More!
 
MUSIC STAR Prince
 
MUSIC STAR Vasco
 
105 Dance 90
 
Radio Festival
 
MUSIC STAR Coldplay
 
105 Story
 
105 Miami
 
105 Classics
 
105 HipHop & RnB
 
Zoo Radio
 
MUSIC STAR Pino Daniele
 
105 InDaKlubb
 
Webradio 105 Rap Italia
 
MUSIC STAR Ligabue
 
Radio Bau & Co
 

Playlist tutte