Video intervista

Omar Pedrini presenta "Cane Sciolto", il suo nuovo libro, a 105 Friends

Il cantante bresciano ha parlato a Tony & Ross della sua biografia, un riassunto senza filtri della sua vita e della sua carriera realizzato anche grazie ai racconti dei suoi amici storici.


Poco tempo fa era passato a trovare Tony & Ross per parlare del suo ultimo album "Come Se Non Ci Fosse Un Domani", disco impreziosito da alcune collaborazioni eccellenti, come quella con Noel Gallagher (con un brano inedito ceduto a Omar, "Simple game of a genius") e Lawrence Ferlinghetti (che per il disco ha scritto "Desperation Horse"). Questa volta Omar Pedrini è tornato a 105 Friends per presentare il suo libro "Cane Sciolto" (Chinaski Edizioni, uscito il 30 settembre). 

Scritto con Federico Scarioni e aperto da una prefazione del frontman degli Afterhours, Manuel Agnelli, si tratta di una biografia delegata da Omar alle persone che meglio lo conoscono, gli amici storici. Un riassunto senza filtro della sua vita e della sua carriera che parte dagli anni Ottanta, periodo in cui vennero fondati i Timoria, e arriva al presente, con i problemi di salute degli ultimi anni che hanno costretto l'artista bresciano a mettere in pausa l'attività musicale. 

Ora, però, la macchina si è rimessa in moto: "Dopo otto anni di tribolazioni e tre interventi al cuore, mi hanno dato il permesso di tornare a cantare. Il cardiochirurgo mi ha detto 'ok puoi tornare a fare le tournée, ma stai calmo". Una cosa quasi impossibile per un cantante con alle spalle circa 1.600 concerti (compresi quelli con i Timoria) abituato a scatenarsi sul palco. 

Questo viaggio ha visto Omar attraversare tutte le rivoluzioni vissute dall'industria discografica, compreso il cambiamento dei supporti tecnologici: "Ho esordito con i dischi in vinile. Poi arrivò il Cd, questa meraviglia, indistruttibili, ci dicevano. Milano sembrava Los Angeles allora. Venivo da Brescia con i demo-tape per farli ascoltare ai discografici. La risposta era sempre la stessa: 'Siete bravissimi ma dovete cantare in inglese, perché il rock in italiano non funzionerà mai'. Immaginate la soddisfazione dopo i primi dischi d'oro di Timoria e Litfiba. Dopo quei successi la discografia ha iniziato a cambiare marcia. E oggi, con soddisfazione, mi dicono che alle band rispondono al contrario: 'cantate in italiano". 

Anche lui, come molti altri artisti si è visto sbattere in faccia molte porte in faccia. Ecco quale fu la più clamorosa: "Andammo da un discografico che ci aveva contattato perché avevamo vinto un concorso. il premio era l'incisione di un 45 giri, un singolo si direbbe oggi. Arriviamo da questa persona, ma ci voleva fare dance. C'era già il pezzo pronto. Io ebbi una delusione enorme. Quella è stata peggio di una porta in faccia". 

In "Cane Sciolto" ci sono tantissimi ricordi, come quello della prima incredibile esperienza a Sanremo: "Nel '91, avevo 23 anni, al primo Sanremo Giovani ci eliminano immediatamente. Io riparto e torno da Sanremo con la coda tra le gambe in direzione Brescia. A Brescia c'è mia mamma sul balcone del nostro condominio che ci dice 'vi hanno chiamato da Sanremo, dovete tornare indietro perché vi hanno dato un premio'. Noi giriamo l'automobile, torniamo a Sanremo e io trovo Jannacci che veniva insignito dal Premio della Critica dei Big. La stampa per rimediare a questa ingiustizia, secondo loro, ha istituito il Premio della Critica per i Giovani quel giorno che è andato ai Timoria. Da lì, ogni anno c'è il Premio della Critica anche per i giovani". 

In evidenza

VIDEO

WEB RADIO

105 HipHop & RnB
 
MUSIC STAR Coldplay
 
105 Dance 90
 
Radio Bau & Co
 
Zoo Radio
 
105 InDaKlubb
 
MUSIC STAR Zucchero
 
105 Story
 
MUSIC STAR Prince
 
Radio Festival
 
105 Miami
 
MUSIC STAR Tiziano Ferro
 
MUSIC STAR Ligabue
 
105 Classics
 
MUSIC STAR Jovanotti
 
105 Hits
 
105 2k & More!
 
MUSIC STAR Vasco
 
Webradio 105 Rap Italia
 
MUSIC STAR Pino Daniele
 

Playlist tutte