Video intervista

J-Ax a 105 Mi Casa: "Una canzone per mio figlio? Dovrà essere molto bella"

Lo "Zio d'Italia" è tornato a trovare Max Brigante: tra i tanti temi trattati, lo strepitoso successo di "Comunisti col Rolex" e il brano prodotto con Fedez per Sergio Sylvestre.


Lo zio d'Italia è tornato a Radio 105! Sulla cresta dell'onda grazie allo strepitoso successo di "Comunisti col Rolex", album realizzato a quattro mani con il socio Fedez, J-Ax è stato ospite di 105 Mi Casa. A Max Brigante ha parlato proprio dello strepitoso successo del disco, che fino a questo momento ha collezionato due Dischi di Platino, a cui se ne aggiungono altri 13 da suddividere tra i quattro singoli estratti.

L'ultimo di questi, "Senza Pagare", è uno dei tormentoni più forti dell'estate 2017, una cosa che ha lasciato di stucco anche J-Ax: "Sono stupito che sia diventato così mainstream. Le due cose che non avrei mai pensato di vedere in testa alle classifiche sono 'il grilletto facile' e T-Pain". I riferimenti sono al ritornello del brano e al rapper americano che ha collaborato con Ax e Fedez.

I risultati pazzeschi della coppia sono spinti molto dai ragazzi e dallo streaming. Ma J-Ax sullo streaming ha voluto fare una riflessione: "Quando si tratta di classifiche bisogna tenere conto di tutti, non solo dei ragazzi. Se uno guarda solo lo streaming, un disco come quello di Mina e Celentano, il più venduto dell'anno scorso, non sarebbe in classifica. Bisogna stare attenti. Molte volte lo streaming viene sfruttato soprattutto per fare promozione, finendo per creare delle bolle. I risultati veri, come dico sempre a Fedez, si vedono ai concerti. Puoi andare bene in streaming finché vuoi, però se poi fai mille paganti sei sempre a un certo livello...".

I grandi numeri non sono arrivati solo con il disco, ma pure grazie al tour invernale legato a "Comunisti col Rolex". E probabilmente arriveranno anche con i concerti estivi: "Abbiamo praticamente remixato la scaletta - ha detto Ax a proposito della tournée estiva -. Ci sono certi brani che proprio non possiamo togliere, altrimenti la gente ci richiede i soldi del biglietto. Ma facciamo anche tante cose per noi. C'è da dire che, rispetto allo show pop che abbiamo fatto questo inverno, con pause tra un brano all'altro e cambi di scenografia, questo avrà un'attitudine un po' più rock e un palco messo giù in una maniera diversa. Partiremo facendo 40 minuti senza prendere fiato tra un brano e l'altro". 

Zio d'Italia, ma papà del piccolo Nicolas. La vita di J-Ax è cambiata un po' con la paternità. Ad esempio, rientra sempre a casa dopo i concerti: "In realtà lo faccio da un po' di anni. Preferisco sempre tornare a casa dopo un concerto, anche se sono a Roma. A volte non si dorme nemmeno, anche perché arrivo sempre all'ora in cui Nicolas si sveglia". 

Questo importante cambiamento ha già avuto la sua influenza sulla scrittura di J-Ax? "No, assolutamente, - ha risposto l'ex Articolo 31 a Brigante -, perché è un'emozione troppo grande. E' stata veramente una rivoluzione. Pensa che ho addirittura smesso di fumare. Ho un certo timore ad affrontare la questione. Dovrò scrivere una cosa molto bella. Sono contento perché ci saranno delle cose nuove di cui parlare. Però non cambierò il mio modo di essere, di dire le cose. Non voglio diventare un predicatore e dare consigli. L'unico modo per essere credibili alla mia età, è riuscire a dire le cose come stanno". 

J-Ax e Fedez recentemente hanno supportato anche Sergio Sylvestre nel progetto Tuborg Open, producendo "Turn It Up", nuovo brano dell'ex concorrente di Amici: "Abbiamo preso questo drop dei Major Lazer, e l'abbiamo fatto rielaborare. Ci siamo divertiti a fare i piccoli Quincy Jones della situazione. Noi avevamo in testa uno stile alla Lionel Richie per il pezzo. Sergio è l'unico artista italiano, d'adozione ma pur sempre italiano, che poteva darci questo tipo di impronta, questa dimensione internazionale". 

J-Ax si è anche prestato al gioco legato all'hashtag #SenzaPagare: quali sono le cose che ha ottenuto senza aprire il portafogli? La più interessante che ci ha rivelato è sicuramente una serata con cena in un locale di New York con l'amico Space One. La parte divertente? Quella sera Prince e David Lee Roth (Van Halen) sono entrati pagando!  

In evidenza

VIDEO

WEB RADIO

Webradio 105 Rap Italia
 
105 InDaKlubb
 
MUSIC STAR Ligabue
 
MUSIC STAR Jovanotti
 
105 Classics
 
Radio Festival
 
105 2k & More!
 
105 HipHop & RnB
 
105 Story
 
105 Dance 90
 
MUSIC STAR Vasco
 
105 Miami
 
Zoo Radio
 
MUSIC STAR Tiziano Ferro
 
105 Hits
 
MUSIC STAR Zucchero
 
MUSIC STAR Pino Daniele
 
MUSIC STAR Prince
 
Radio Bau & Co
 
MUSIC STAR Coldplay
 

Playlist tutte