SPECIALE

SNOOP DOGG

Guarda i video di “California Roll”, “So Many Pros” e “Peaches N Cream” e la videointervista firmata Max Brigante.. e vinci il nuovo album “Bush”.

SNOOP DOGG

Follow the Bush: Snoop Dogg è tornato. Segui il cespuglio (stavolta interamente di marijuana, la sua grande passione).. e troverai Snoop Dogg, il nuovo Snoop Dogg, l’icona del rap che nella sua lunga carriera ha fatto un po’ di tutto, ed è sopravvissuta a tutto, inclusa la faida sanguinaria anni Novanta tra la scena “west coast” nella quale crebbe accanto a “martiri” come l’amico Tupac Shakur, ucciso nel 1996, e quella “east coast” dominata dai rivali Biggie Smalls (freddato nel 1997) e il sopravvissuto P Diddy, all’epoca Puff Daddy. Al secolo Calvin Cordozar Broadus Jr., Snoop Dogg ha sfornato un disco sorprendente, e stavolta, due anni dopo essersi calato nei panni di Snoop Lion per un riuscitissimo esperimento reggae intitolato “Reincarnated”, lo ha fatto misurandosi con un genere musicale che ha sempre contaminato le sue produzioni, il funk. Niente di nuovo sotto il sole di Los Angeles? Tutt’altro, perché in “Bush” è lui che canta, affidando le poche rime a un paio colleghi illustri, Rick Ross e Kendrick Lamar. Il risultato? Un capolavoro funk sospeso tra Vecchia Scuola e una nuova interpretazione di questo genere senza tempo impreziosita dai contributi di Stevie Wonder, Gwen Stefani e del coautore e produttore di tutte le canzoni, l’amico Pharrell Williams.

Snoop Dogg: "Io e Pharrell? Come il cacio sui maccheroni!". E’ stata una puntata memorabile, quella di 105 Mi Casa con Snoop Dogg, leggendaria rap star esplosa all’inizio degli anni Novanta e mai uscita di scena. Sulla cresta dell’onda dal lontano 1993, quando il pioniere Dr.Dre, il suo amico Tupac Shakur e l’oscuro Suge Knight, fondatore della controversa etichetta discografica Death Raw Records, patrocinarono il suo debutto con l’album “Doggystyle”, l’allora Snoop Doggy Dogg ha, come ha detto lui stesso a Max Brigante in occasione di un incontro esclusivo a Parigi (vedi il video), “dominato la scena hiphop” per un ventennio. Poi, sono arrivati lo show biz, la popolarità globale, la Tv, il cinema e gli affari a sei zeri (dal porno ai videogame e dai gadget per il consumo di marijuana al design di automobili), un’ascesa che non ha mai allontanato l’eccentrico Snoop dal suo obbiettivo principale: creare buona musica. Oggi, ha raccontato, “cerco di fare qualcosa di nuovo”, per esempio, un disco funk interamente prodotto da Pharrell Williams, artista visionario con il quale Snoop Dogg ha stretto da diversi anni un prolifico sodalizio artistico che oggi gli permette di cantare, e non solo” di rappare al fianco di Stevie Wonder. Perché è proprio questo che succede in “California Roll”, brano d’apertura del nuovo album “Bush” nonché nuovo singolo destinato al successo radiofonico. Anticipato da altri due singoli riuscitissimi, “Peaches N Cream” e “So Many Pros”, questo disco ambizioso è il nuovo biglietto da visita di Snoop Dogg, ormai un cantante consumato, una fatica nata in una nuvola di marijuana che senza dubbio i fan aggiungeranno alla loro collezione.

Visita il sito ufficiale

Visita il sito Sony Music

In evidenza

VIDEO

WEB RADIO

105 HipHop & RnB
 
Radio Bau & Co
 
105 InDaKlubb
 
MUSIC STAR Pino Daniele
 
MUSIC STAR Jovanotti
 
105 2k & More!
 
MUSIC STAR Zucchero
 
105 Miami
 
MUSIC STAR Coldplay
 
MUSIC STAR Prince
 
MUSIC STAR Ligabue
 
105 Classics
 
Zoo Radio
 
105 Hits
 
MUSIC STAR Vasco
 
Radio Festival
 
105 Story
 
Webradio 105 Rap Italia
 
MUSIC STAR Tiziano Ferro
 
105 Dance 90
 

Podcast tutti

Playlist tutte