Video intervista

Andrea Conti a 105 Mi Casa: "La convocazione ai Mondiali? Io ci credo"

Il giovane calciatore del Milan è stato ospite di Max Brigante per una lunga chiacchierata: il recente infortunio, il suo approdo al Milan, il sogno dei Mondiali in Russia e molto altro.


Dopo Fabio Borini, Max Brigante ha ospitato un altro grande calciatore del Milan a 105 Mi Casa. Nel suo salotto on air è infatti entrato Andrea Conti, altro neo acquisto dei rossoneri nell'ultima finestra di mercato. Classe '94, originario di Lecco, Conti è diventato un vero e proprio uomo-mercato dopo una stagione 2016/2017 da urlo con la maglia dell'Atalanta: a suon di prestazioni eccezionali e gol (ben otto!), il terzino destro ha trascinato i bergamaschi in Europa League; un evento storico, visto che i nerazzurri non centravano la qualificazione alle competizioni europee da ben 26 anni. 

Ora, però, il giovane calciatore ha voltato pagina ed è approdato al Milan, sua squadra dei suoi sogni. L'inizio della sua avventura in maglia rossonera era stato promettente, ma purtroppo la sfortuna si è messa di traverso e, a metà settembre, è arrivato un brutto infortunio in allenamento. Diagnosi: rottura del legamento crociato del ginocchio sinistro, sei mesi di stop. 

Proprio da questo brutto episodio è partita la chiacchierata tra Max Brigante e Conti: "Il momento più doloroso è già passato - rassicura il calciatore -. Sono stati i primi quindici giorni dopo l'operazione, un po' per il dolore, un po' perché non potevo muovermi. Avevo sempre bisogno di qualcuno per fare qualsiasi cosa. È stata un po' pesante come fase". I dottori sono molto ottimisti e vedono miglioramenti: "Sono più avanti rispetto a quello che pensavano", rivela.

La vera e propria esplosione di Conti, come accennato, è arrivata l'anno scorso. Ma quando si è accorto di poter diventare un professionista? "Io da piccolo ho sempre pensato a divertirmi. Poi, gli addetti ai lavori hanno sempre detto cose belle su di me. Io fino agli ultimi anni di Primavera non ci pensavo molto. Poi quando inizi ad entrare nel calcio vero a farti le ossa, in Lega Pro e Serie B, capisci se sei tagliato per giocare a un certo livello". 

Per uno strano scherzo del destino il gol con cui nella passata stagione ha regalato la qualificazione in Europa all'Atalanta era arrivato contro il Milan, marcatura che è entrata tra le sue preferite in assoluto, assieme a quella in rovesciata realizzata , sempre l'anno scorso, contro il Genoa. 

Dopo uno sguardo al passato, Conti si espresso anche sul futuro. All'orizzonte si intravedono infatti i Mondiali in Russia e il terzino rossonero è più motivato che mai: "Io ci credo, perché dovrei riprendere attorno alla metà di febbraio. Ci sarà ancora qualche partita per dimostrare che ci posso stare. So che dipende tanto da me. Vedremo". 

L'argomento Mondiali ritorna anche quando si parla di musica. Uno dei suoi brani preferiti è infatti "Seven Nation Army" dei The White Stripes, il cui ritornello si trasformò nel famosissimo coro da stadio, diventando la colonna sonora del trionfo in Germania da parte della nostra Nazionale. Conti ci ha rivelato anche la canzone d'amore sua e della fidanzata ("Morirò D'Amore" di Jovanotti) e la sua canzone del momento: "Ascolto rap italiano, come Marracash e Fabri Fibra, ma ora sto ascoltando molto 'Lamborghini' di Guè Pequeno". 

In evidenza

VIDEO

WEB RADIO

MUSIC STAR Ligabue
 
MUSIC STAR Prince
 
105 Hits
 
MUSIC STAR Jovanotti
 
Radio Festival
 
MUSIC STAR Tiziano Ferro
 
Radio Bau & Co
 
105 Dance 90
 
105 Miami
 
MUSIC STAR Elisa
 
Zoo Radio
 
105 2k & More!
 
MUSIC STAR Zucchero
 
105 Classics
 
105 Story
 
MUSIC STAR Coldplay
 
105 HipHop & RnB
 
105 InDaKlubb
 
Webradio 105 Rap Italia
 
MUSIC STAR Pino Daniele
 
MUSIC STAR Vasco
 

Podcast tutti

Playlist tutte