Video intervista

Fabri Fibra: “‘Tradimento’ mi ha aiutato a capire che posto occupo nel rap italiano. Io sto nel campo dei grandi.”

In diretta con Max Brigante a 105 Mi Casa, Fibra ha parlato di sé e del nuovo “Tradimento 10 anni – Reloaded”, remake dell’album che ha cambiato il destino del rap italiano.

105 FABRI FIBRA MI CASA

  Dieci anni dopo il debutto mainstream di Fabri Fibra con l’album "Tradimento", uscito la prima volta nel 2006 sulla scorta del singolo “Applausi per Fibra”, il rapper più amato, ma anche più discusso e controverso d’Italia, ha voluto realizzarne una nuova edizione ricca di soprese. “La base di ‘Applausi per Fibra’ spaccava, grande Fish”, ha confessato in diretta a 105 Mi Casa, “quel pezzo è stata la bomba iniziale, Era ora!”.

Non a caso, i fan e tutti coloro che in questi anni hanno compreso quanto quel disco (il terzo della carriera di Fibra, ma il primo per la major discografica Universal, che scommise coraggiosamente sulla forza deflagrante del sound hardcore e delle liriche “politicamente scorrette” di Fabrizio Tarducci), così ruvido, asciutto, provocatorio ed esplicito, nonché affatto compiacente nei confronti delle aspettative della grande audience nostrana, abbia aperto nuovi orizzonti alla nostra scena hiphop permettendo alle nuove generazioni di rapper di esprimersi liberamente, sanno bene quanto “Tradimento” abbia rappresentato una svolta epocale per la cultura rap nel Bel Paese.

“Dieci anni fa”, ha detto Fibra in diretta con Max Brigante, “arrivo in Universal con questo disco (..) ed è diventato il disco rap più venduto di tutti i tempi. Un bilancio? Niente di nostalgico, il rap oggi va fortissimo”. L’idea di rievocarlo è nata così: “Ero in studio con la Universal - ha detto - ed effettivamente c’era questa ricorrenza. E ci siamo detti ‘Ma perché non celebriamo il disco più importante, uno di quelli a cui sono più affezionato?’”. E così è stato. Lo ha confermato anche il nostro Max Brigante, top dj e personaggio di riferimento della hiphop-culture italiana, con queste parole: “Anch’io, senza ‘Tradimento’, avrei lavorato molto meno”.

Le sorprese di “Tradimento 10 anni – Reloaded”.
Disponibile in due formati, uno in doppio Cd con la versione originale del disco e il nuovo remake battezzato “Tradimento Reloaded”, e l’altro, il prezioso “Super Deluxe Box” da collezione, con 3 Cd (album originale, nuova versione e il mixtape del 2006 “Pensieri scomodi”), il doppio vinile di “Tradimento”, un poster celebrativo e la T-shirt ufficiale del nuovo tour, Tradimento 10 anni Reloaded snocciola una godibilissima e sorprendente rivisitazione dei brani più significativi del disco originale, insieme a strofe inedite e remix, realizzata da Fibra con la complicità di illustri colleghi come Jake La Furia e Guè Pequeno, Tolu e Noyze Narcos, Takagi, Emis Killa, Big Fish, Gemitaiz, Madman, Salmo, Nitro e naturalmente Marracash, accanto a lui sul palco del recente Wired Next Fest, a Milano con Radio 105. Il finale è un rap ospitano e serratissimo di Fibra che ringrazia tutti. “Mi ero fatto una lista con la penna per non dimenticare nessuno”, ha confermato Fibra.

Continua il tour Io odio Fabri Fibra.
Decollato al Vox Club di Nonantola e già passato da Milano per il Wired Next Fest, il nuovo Io odio Fabri Fibra Tour 2016 si preannuncia come uno degli eventi più caldi del mese di luglio. La rap star di Senigallia sarà on-stage il 9 al Porto Antico di Genova, sempre insieme a Marracash, il 12 a Grugliasco (TO), il 13 in Piazza Vittorio Emanuele II, a Varallo Sesia (VC), il 17 al Lucca Summer Festival con Guè Pequeno, Marracash e Clementino, e il 24 al Parco Gondar di Gallipoli. La chiusura si consumerà invece il 3 settembre a Treviso sul palcoscenico dell’Home Festival. “Se non mi avete mai visto live”, ha detto Fibra, “venite perché abbiamo preparato uno show fantastico. Oggi mi trovo a mio agio sul palco. Questo ‘Tradimento’ mi ha aiutato a capire quale posto occupo nel rap italiano. Io sto in un campo da gioco differente, nel campo dei grandi. Non ho più tanto da dimostrare, ora faccio la musica”.

La condanna per Valerio Scanu, un capitolo chiuso. Da tempo...
Nonostante si tratti di una storia vecchia, con il ritorno di Fibra sulle scene i media sono tornati a parlare di questa vicenda, cioè di quando, dopo l’uscita dell’album “Guerra e Pace”, e in particolare del brano “A me di te”, Fibra venne condannato dal Tribunale di Milano a risarcire Valerio Scanu, diffamato nel pezzo per il suo orientamento sessuale. “Siamo tutti vivi, nessuno si è fatto male, io ho pagato. La canzone è del 2012 e la sentenza è di un po’ di tempo dopo. E’ successo e ora stiamo tutti bene”. Capitolo chiuso, anche se la rap star di Senigallia è tornato a spiegare, ancora una volta, come spesso l’idea della provocazione, anche violenta, nasca proprio per far riflettere gli ascoltatori. Parola di Fabri Fibra.

In evidenza

VIDEO

WEB RADIO

MUSIC STAR Tiziano Ferro
 
MUSIC STAR Vasco
 
MUSIC STAR Prince
 
105 Miami
 
105 HipHop & RnB
 
MUSIC STAR Elisa
 
105 Hits
 
Zoo Radio
 
MUSIC STAR Zucchero
 
105 Dance 90
 
Radio Bau & Co
 
Webradio 105 Rap Italia
 
MUSIC STAR Ligabue
 
MUSIC STAR Jovanotti
 
105 Story
 
MUSIC STAR Pino Daniele
 
105 InDaKlubb
 
105 Classics
 
Radio Festival
 
MUSIC STAR Coldplay
 
105 2k & More!
 

Playlist tutte