Hai perso "105 Start-up!"? Riascolta la storia di Andrea Napoli, CEO e founder di Locare

105 START-UP!

Hai perso "105 Start-up!"? Riascolta la storia di Andrea Napoli, CEO e founder di Locare

Ogni anno vengono stipulati oltre due milioni di contratti di affitto, un mercato che vale più di 15 miliardi di euro e che sta già affrontando il cambiamento che ha messo in crisi i modelli tradizionali, troppo vecchi, lenti e poco sicuri per un mondo come quello in cui viviamo oggi.

Locare, con migliaia di persone tutelate solo nell’ultimo anno e un aumento di fatturato del 50% al mese nel 2021, propone soluzioni smart per gli affitti, un mercato che interessa milioni di persone in Italia.

“Locare è un’azienda che si occupa di processi di digitalizzazione nel mondo immobiliare, che aiuta proprietari e inquilini a trovare una casa” – racconta Andrea Napoli, CEO e founder della startup – “Oggi, e a maggior ragione con la pandemia, si ha il timore di mettere in affitto una casa e non trovare una persona che se ne prenda cura come farebbe lo stesso proprietario, ma soprattutto non si ha la certezza se l’inquilino sarà in grado di far fronte ai propri impegni economici, presi firmando il contratto di locazione. Per questo motivo, noi garantiamo il proprietario anche nel caso in cui l’inquilino dovesse smettere di pagare”.

Locare nasce per semplificare e rendere più sicure le procedure di affitto in Italia, grazie alla tecnologia e un sistema che tutela locatario e locatore in ogni fase: evita il deposito dei classici tre mesi anticipati, gli inquilini morosi, i soldi buttati via in assistenza legale, il ripristino degli eventuali danni, etc.

“Ci siamo inventati un algoritmo che ci permette, una volta caricati dei dati nel nostro portale, di analizzare quella che è la propensione al rischio di quella locazione, ovvero la capacità che quell’inquilino avrà di far fronte agli impegni che ha preso e quanto quella locazione può incidere sul suo reddito” – spiega Andrea Napoli – “Trattiamo la locazione esattamente come se fosse un piccolo prestito, in molti casi suggeriamo all’inquilino di prendere una locazione un po’ più piccola perché magari la sua capacità di reddito non è così adeguata a quel tipo di immobile. Tutto questo lo facciamo grazie all’utilizzo della tecnologia, analizzando delle banche dati, incrociando i dati e tutta una serie di parametri e delineando un rental profile”.

Se ti è piaciuta quest’innovativa startup e anche tu vuoi essere parte del cambiamento, visita il sito locare.online e sostieni la campagna di equity crowdfunding su BackToWork

Podcast

Radio 105 sempre con te!

Disponibile su