Hai perso "105 Start-up!"? Riascolta la storia di Francesco Inguscio founder di “Chi odia paga”

105 Start-up!

Hai perso "105 Start-up!"? Riascolta la storia di Francesco Inguscio founder di “Chi odia paga”

È la prima piattaforma legal-tech italiana che aiuta le persone a difendersi in modo semplice, veloce e sicuro da tutte le forme d’odio che, partendo dalla vita reale, hanno invaso il web.

Sul sito di “Chi Odia Paga” attraverso semplici domande è possibile scoprire se si è vittima o meno di un reato d’odio online, ricevere supporto e strumenti legali di difesa.

Per esempio lo staff di “Chi Odia Paga” si occupa della legalizzazione delle prova prima della rimozione dell’insulto, supporta la vittima nell’attività extra giudiziale (la “classica” diffida) e giudiziale (per esempio mettendo la vittima in contatto con un avvocato penalista e civilista, per la parte di richiesta danni). E, quando è necessario, può fornire anche il supporto psicologico avvalendosi della collaborazione dei professionisti del centro Sant’Agostino di Milano.

Cyberbullismo, stalking, revenge porn, hate speech (critica eccessiva, sgradevole, e che inciti all’odio), diffamazione…

Sono tante le “sfumature” dell’odio online ma “se lo conosci ti puoi difendere” si legge sul sito di “Chi Odia Paga”: “La consapevolezza è la prima arma che abbiamo: saper riconoscere le diverse forme d’odio è fondamentale per essere in grado di difenderci”.

La start up ha recentemente lanciato anche “Odiopedia” la prima mappa nazionale delle associazioni che si occupano di odio e tutela delle minoranze.

“Attualmente Odiopedia raccoglie oltre 400 associazioni specializzate in tutela alle donne, alle minoranze etniche, ai minori, alla comunità LGBTQIA+, ai disabili e alle minoranze religiose, includendo anche i centri antiviolenza. Questo sito tuttavia nasce con un’idea collaborativa, come la stessa di Wikipedia: chiunque può aggiungere la propria associazione andando sul sito e compilando un semplice form; Odiopedia si limiterà a verificare la veridicità dei dati e la aggiungerà. Crediamo molto nella natura condivisa di questo progetto e siamo sicuri di poter arrivare alle mille associazioni in pochissimi giorni: ma serve l'aiuto di tutti.”

Contro l’odio bisogna fare rete!

Se volete dare il vostro contributo, condividete questa bellissima iniziativa.

Tutte le info su: https://www.chiodiapaga.it/

Radio 105 sempre con te!

Disponibile su