Martin

Martin

La magia di raccontarsi in onda, accompagnare la gente a casa, dalla fidanzata o al lavoro è un po’ come vivere un pezzettino delle loro giornate, accompagnarli per mano nel meraviglioso viaggio della vita.

Era il 6 agosto 1987 il mio amico, che lavora “alla radio” mette un disco lungo ed esce dallo studio a fumare, il disco finisce e la radio è muta…

Mi giro al volo, prendo l’unico disco che conosco tra le migliaia ordinati in ordine alfabetico, lo metto sul piatto, alzo il volume e lo mando “in onda”.

In quel momento capisco che “quelli là fuori” forse proveranno le stesse emozioni che mi provoca quel brano, perché io ho scelto di mettere QUEL brano, se ci pensate bene è un potere incredibile, in quell’esatto momento ho deciso che sarei diventato uno speaker.

La magia di raccontarsi in onda, accompagnare la gente a casa, dalla fidanzata o al lavoro è un po’ come vivere un pezzettino delle loro giornate, accompagnarli per mano nel meraviglioso viaggio della vita.

Dopo tutti questi anni ancora non mi sono abituato alla mia voce registrata e arrossisco se mi chiedono l’autografo, ho visto più di 1000 concerti e non spengo mai la musica, la mia famiglia è la gente che incontro e che vede una persona “normale” e non il personaggio della radio, uno con tanti difetti e che ride di qualsiasi cosa e in primis di se stesso.

Piango leggendo Shakespeare e ascoltando Miles Davis, amo i tatuaggi e andare sott’acqua, il resto lo potete scoprire in onda a briglie sciolte, perché non vale la pena inventarsi le cose, quando la verità fa più ridere.

Cosa farò da grande non l’ho ancora deciso, ma la radio è quello che voglio fare, finche avrò voce.

Radio 105 sempre con te!

Disponibile su