TUTTO NEWS

Ci sono i fantasmi alla Casa Bianca, lo dice la figlia di Bush

Un documentario diretto da Brook Linder racconta di una presenza demoniaca

Ci sono i fantasmi alla Casa Bianca, lo dice la figlia di Bush

Un documentario andato recentemente in onda su Discovery+ sta scuotendo gli animi; si chiama “Shock Docs: Demon in the White House”, è diretto da Brook Linder e descrive la Casa Bianca come infestata da una presenza demoniaca. La storia ha radici molto lontane, risale al 1853 quando Franklin Pierce diventò il quattordicesimo presidente degli Stati Uniti. Poche settimane dopo il suo insediamento, il figlio Benny muore durante il deragliamento di un treno. La moglie, miss Jane, sconvolta dalla tragica perdita, inizia a scrivere lettere al figlio defunto chiedendo aiuto a due sorelle medium, le sorelle Fox, ma di eventuali risposte, nessuna prova. Il documentario si lancia poi nel sostenere che Pierce abbia firmato il Kansas-Nebraska Act, provocando la violenza del “Bleeding Kansas” del 1854-1859, sotto l’influenza dei demoni, per cui la guerra civile conseguente sarebbe in qualche modo opera di Satana. Di tutto ciò che viene raccontato l’unica documentazione riguarda la testimonianza della figlia di George W. Bush, Jenna, che sostiene che nella Casa Bianca ci siano degli spiriti che si manifestavano con telefonate nel cuore della notte e una musica anni ’20 che proveniva dal camino. Scherzi dello staff presidenziale? Ad ogni modo la docuserie è divisa in 9 puntate, di cui solo una è già andata in onda, quindi attendiamo con ansia di sapere quali altre leggende aleggiano sulla residenza presidenziale americana. 

Interviste

Radio 105 sempre con te!

Disponibile su